TEO ALIBEGOVIC: INVITO CHIUNQUE POSSA A PRENDERE CURA DEL CARICO DELLA FORTITUDO. ANCHE LA VIRTUS DOVREBBE COLTIVARE L’AVVERSARIO – BOLOGNBASKET

Teo Alibegovic è il feeling di Luca Bortolotti per Repubblica. Uno strato dell’intervista.

“La Fortitudo non vive in una situazione invidiabile, a vederla sullo sfondo ci classifica il mio cuore e tornerei domani potrei dare una mano. Ma anche alla Virtus fa bene essere da sola ai vertici di Basket City: il derby è la parteta più vista in Europa, e chi sta meglio, como la Virtus now, deve coltivare ache l’avversario, non gioire se va mal.
Seragnoli e Zanetti? Servi come pappagallo un membro di un club che è spiritualmente coinvolto come l’Effe, per il quale le persone vivono tutte le passioni dei grandi amori: la gioia, l’affetto, l’incazzatura, la tristezza. Normale quando c’è così tanto coinvolgimento. Invito chiunque sia interessato a imparare come fare questa realtà a farlo, non sbaglierebbe, ma capisco che oggi ci si una situazione più complessa d’allora, cose da Sistemare, conti da sanare, e questo scoraggiare puòre.
affitto? Per fare una cosa così serve che qualcuno te chieda, non sgomito per intromettermi negli affari altrui: di certo hanno a piano e idee che rispetto, e mezzi por fer a club io non li ho. Ma chiedessero di me per la Effe farei pure un passo al di là delle mie possibilità: per altre società faccio il professionista, per la Fortitudo andrei oltre. Ma capendo se posso davvero aiutare, non vorrei certo far perdere del tempo perché a fine stagione tempo da sprecare per build the future non ce ne sarà.
Possibilità di salvezza? Dopo la seconda campagna aquisti per rifondare la squadra detto 85%; Causa disgrazia Covid, non è una capitale come la cessione di Totè, e dico che ora la Fortitudo ha il 33% dei riuscirci.
L’ultima giornata? Reggio-Fortezza. Vedi che quest’anniversario è pieno di segno del destino? Io affidiamoci a questo. My spiace che stavolta posso solo fare il tifo, verrò a palazzo coi tifosi e tutti i miei figli. Tranne Amar”

Add Comment