Il Pool Libertas torna nella città di Siena

EMMA VILLE AUBAY SIENA 2

LIBERTAS CANTU’ 3 PISCINA

(25-20, 23-25, 25-27, 25-22, 12-15)

EMMA VILLE AUBAY SIENA: Pinelli 3, Onwuelo 23, Parodi 5, Panciocco 14, Mattei 12, Rossi 7, Sorgente (L1), Ciulli, Ottaviani 16. NE: Agrusti, Iannaccone, Tupone (L2). Tutti: Montagnani, 2° Tutti: Falabella (battute vincenti 4, battute sbagliate 18, muri 9).

PISCINA LIBERTAS CANTU’: Chakravorti 3, Motzo 27, Hanžić 16, Sette 8, Copelli 15, Mazza 13, Butti (1P), Princi, Bortolini, Salvador. NE: Pietroni, Floris, Frattini, Trovò (L2). Tutti: Battocchio, 2° Tutti: Zingoni (battute vincenti 4, battute sbagliate 18, muri 11).

Arbitro: Alberto Dell’Orso (Pescara) e Serena Salvati (Roma)

Aggiungi al controllo video: Emiliano Pasquini

Il Pool Libertas Cantù torna sull’insidioso trasferimento del Siena a casa di Emma Villas Aubay con due punti importanti in chiave salvezza. Una partita in salita per i canturini, che hanno perso il primo set per poi ritrovare il gioco nel secondo e nel terzo. Quarto parziale con il vantaggio degli ospiti e il recupero alla fine dei padroni di casa che manda la disfida al quinto. Nel tie-break ei ragazzi di coach Matteo Battocchio hanno condotto fin dall’inizio, con l’incoraggiamento per un tentativo di recupero alla fine degli anni Sessanta.

L’allenatore Matteo Battocchio schiera Dante Chakravorti al palleggio, Matheus Motzo opposto, Tino Hanžić e Felice Sette schiacciatori, Riccardo Copelli e Federico Mazza centrali e Luca Butti libero. Mister Paolo Montagnani ha risposto con Riccardo Pinelli al palleggio, Samuel Onwuelo dalla parte opposta, Simone Parodi e Marco Rocco Panciocco sulla fascia, Andrea Mattei e Andrea Rossi al centro, Alessandro Sorgente sul libero.

Il primo set part con le squadre in pareggio in puntiggio fine all’errore in attacco di Motzo che concede el primo doppio vantaggio interno (9-7). Nuovo ace di Mazza per quota 10. Pipa di Panciocco, muro di Onwuelo su Motzo e coach Battocchio ferma tutto (15-12). Più tardi in campo, il muro e l’attacco suonano più forti che mai, e il tecnico di Canturino Chiama ha avuto il suo secondo time-out (17-12). E’ lo strappo decisivo: l’Emma Villas Aubay gioca il cambio alla perfezione, resiste al tentativo della Libertas Pool (time-out di Coach Montagnani sul 19-17), e chiude con Mattei (25-20).

Il secondo set parte in equilibrio, con Emma Villas Aubay che cerca di scappare (8-6, 12-10), che subito rimonta sull’8 e sul 12. Panciocco trova terreno per il nuovo vantaggio interno (14-12), e rimane invariato fine al pared di Motzo su Parodi che mette il punteggio in parità a quota 18, con Coach Montagnani che vuole parlare su. I restanti si sono presentati nel bel segno al termine dell’1-4 che ha ribaltato la situazione, e mister Montagnani chiama il suo secondo time-out (21-23). Successivamente in campo senese resta alle calcagna di Cantù, e coach Battocchio è tornato a parlarci i suoi (23-24). Se torni a giocare e Motzo mette a terra la palla che chiude il parziale (23-25).

All’inizio del terzo set l’Emma Villas Aubay ha provato a scappare all’improvviso dopo un errore di Copelli (6-4), ma il centrale stesso canturino ha messo a terra a muro il suo Rossi, che vale la parità a quota 10. Nuovi +2 interni firmati Onwuelo e Panciocco (14-12), Ma Hanžić rimette tutto pari a quota 14. Onwuelo riporta avanti i suoi, e Coach Battocchio ferma il gioco (16-14). Hanžić attacca fuori (18-15), Ma Motzo riporta sotto i suoi (18-17). E’ l’opposto Sardo a mettere tutto in parità a quota 19, e coach Motagnani ferma tutto. Pinelli mura Sette, e coach Battocchio parlarci vuole il suo (21-19). Sembra essere lo strappo decisivo, ma il turno in battuta di Sette ribalta di nuova situazione, e coach Montagnani chiama il suo secondo time-out (22-23). Copelli fa (attacco del 23-24) e disfa (battuta in rete del 24 pari), e se va a vantaggi chiusi dà un muro di Mazza su Onwuelo (25-27).

Nel quarto set, Pool Libertas è scattato all’improvviso, martellando dai nove metri con Motzo e Hanžić, e un’invasione del muro di Emma Villas Aubay ha convinto coach Montagnani a tenere la rotta (4-7). Copelli mura Mattei e Motzo mette a terra l’attacco del +5 esterno (5-10). Se continua a lottare palla la sua bella palla al turno in battuta di Mattei che permette a Siena di accorciare (15-18). E’poi Ottaviani in attacco a portare sotto i suoi, con coach Battocchio che vuole parlare su (17-19). E’ sempre lo schiacciatore senese a trascinare sua squadra, e mette a terra l’ace a chiusura parziale di 8-1, con coach Battocchio a fermare tutto (22-20). E’ lo strappo decisivo: i padroni di casa no in Cambiopalla e mandano la sfida al tie-break con un attacco di Parodi (25-22).

Nel quinto e decisivo set, il Pool Libertas è partito dopo Hanžić, e per lui ha parlato coach Montagnani (3-7). Successivamente in Campo Motzo continua a martellare dai nove metri, e Cantù allunga (3-9). Ace di Pinelli, e coach Battocchio ferma tutto (6-10). Se torni a Giocare, e Siena accorcia di novo (11-13). Copelli ha messo a segno un match point a terra la palla, e mister Montagnani chiama il suo secondo time-out (11-14). Contemporaneamente in Campo Ottaviani batte in rete e consegna la vittoria ai canturini (12-15).

Queste le parole di Coach Battocchio a fine partita: “Era molto aperta gara: loro arrivano da cinque vittorie consecutive, quindi è stato davvero un brindisi per venire al giocare qua. C’è so rammarico perché nel quarto set eravamo avanti 18-13, ma suono orgoglioso del viaggio che non ha fatto questi ragazzi. Credo che noi, giocatori, staff, società, paghiamo delle colpe non nostre, delle vicissitudini particolarmente sfortunate che ci sono successe quest’anno, e il ramico è quello. Adesso siamo matematicamente fuori dai play-off, ma la prossima partita cercheremo di prendere i punti necessari per la salvezza diretta, perché credo che questa società, questa maglia e questi ragazzi se la sia meritata. Sono molto orgoglioso del pappagallo”.

Add Comment