Serie C – Academia Ble Juvecaserta: battuta d’arresto Sala Consilina

La Ble Juvecaserta Academy esce sconfitta dal big-match de Sala Consilina al termine di un garage che i locali della Diesel Tecnica hanno guidato fin dalle prime battute e spesso con un margine in due cifre. La mancanza di rotazione a disposizione di mister D’Addio, l’aggressività difensiva dei padroni di casa e la mancanza di percentuali nel tiro dalla distanza dei bianconeri hanno suggerito di indirizzarli presto al match contro i padroni di casa, che nel la parte finale dell’incontro ha raggiunto le 20 lunghezze di divario (84-64). D’altra parte, con solo sei senior a disposizione, è stato difficile circondare il colpaccio, è un campo difficile, che è quello di Sala Consilina e con una grande folla di persone e quanto rumore ha suscitato, con i loro incoraggiamenti, e vari elementi obbligatori nel campo Carrozza Paternoster. La gara se è messa in salita per i bianconeri fin dalle prime battute di gioco con i padroni di casa subito aggressivi nella bolgia del Palazingaro. Dopo il 3-3 siglato da Cioppa, ei biancazzurri salesi non hanno prodotto un primo break di 5-0 godendosi la difficoltà nel tiro vista la distanza di Kuvekalovic e compagnia contro la loro zona. Sospinti da Merlo e Morciano la Diesel Tecnica ha via aumentato divario raggiungendo un vantaggio in doppia cifra (20-10) dato nella seconda parte del quarto cugino, favorito regala anche una diversa casertana non sempre attenta. A tripla di Greco – la prima messa a segno dai casertani dopo vari errori – e due liberi di De Ninno hanno permesso alla Ble di chiudere la prima frazione sul 22-15. L’andamento della partita non cambia nel secondo quarto con Sala Consilina sempre in vantaggio di almeno due ownsi e con i casertani ad inseguire. Un’ulteriore rottura di 10-4 ha portato i nuovi e padroni di casa con un divario a due cifre (41-27, 45-30) primo di una tripla realizzata da Giovane D’Aiello nell’ultima azione del tempo, chiuso sul 42 -33. Contemporaneamente in campo cinque punti consecutivi di Cioppa avevano lasciato speranza in una reazione dei casertani che, ma, non c’è stata, soprattutto in fase difensiva dove si sono concessi agli ospiti troppi canestri facili. E così Sala Consilina ha potuto continuare a guidare con autorevolezza la gara chiudendo la terza frazione sul 63-47. Nell’ultimo periodo di gioco il Ble è obbligato a mantenere a suo favore direttamente la differenza tra i due (tutti i dati si limitavano a +26), ma non ha cambiato il risultato di una situazione pienamente compromessa.

Commentando la situazione, coach D’Addio sottolinea che la partita è stata «in salita sin dalle prime battute; Improvvisamente abbiamo l’energia e la fisicità di Sala, cheato la gara con un diverso piglio dal nostro. Ora toccare rialzare la testa, tornare nell’arena per lavorare con l’intero roster per ritrovar le nostre certezze, quelle che ci hanno permesso di arrivare dove meritatamente siamo adesso».

Sala Tecnica Diesel Consilina – Accademia Ble Juvecaserta 84 – 64

(22-17, 45-33, 63-47)

Diesel tecnico: Gangale 8, De La Cruz 5, Grottola ne, Castellitto ne, Merlo 21, Misolic 16. Morciano 18, Mbaye, Altavilla, Mezzacapo, Campaiola ne, Garcia 16. Allenatore: Paternoster

Ble: Markus 10, Cioppa 14, Kuvekalovic 13, De Ninno 5, Greco 7, Bagdonavicius 10, D’Aiello 3, Pagano ne, Miraglia ne. Allenatore: D’Addio

Arbitro: Carotenuto di Scafati e Del Gaudio di Massa di Somma

Add Comment