Boris Becker giudicato colpevole, rischia di finire incarcere

Boris Becker è stato giudicato colpevole (nella giornata di ieri) in bancarotta a seguito della procedura concorsuale di Southwark Crown Court. L’ex numero 1 del mondo sarà nuovamente giudicato per venti capi d’accusa il prossimo 29 aprile.

I problemi di Boom Boom Becker

L’ex numero 1 al mondo e allenatore, che ha portato sei titoli dello slam a Novak Djokovic nel 2014 e nel 2016, è alle prese con problemi di bancarotta nel 2017. Seguito della vendita di alcuni trofei, mai dichiarata) per non assolvere ai propri impegni con i debitori.

Boom Boom Becker, che nel vettore ha speso più di 25 milioni di dollari in premium e almeno doppio con il suo sponsor, ha sempre detto che si sarebbe impegnato al massimo delle proprie possibilità per pagare e addebitare, non a ritmo di esso, diminuirebbe drasticamente.

Dello stesso avviso il suo avvocato difensore, Jonathan Laidlaw, che ha aggiunto che Boris si è fatto aiutare da esperti nelle pratiche da sbrigare.

Alcuni degli esperti si sono avvicinati a offrire il proprio diritto nell’interesse dell’accusa. Inoltre, come se potessero aspettare, non solo hanno voluto accendere un pezzo di torta e godere della fama e fortuna che l’occasione ha offerto”.

Solitario, vieni rimarcato dall’Responsabile Fallimento e Recupero Patrimoniale, Alex Jay, potrebbe non arrivare in una procedura fallimentare. Per la cattiva condotta di Becker, invece, si potrebbe arrivare a questo nella prossima udienza del 29 aprile. Il tedesco potrebbe rischiare la multa a 28 anni di clausura (pena che, con tutta probabilità, non receiverrà).

Non facciamo confusione, è difficile che si arrivi ad un’accusa penale quando si de fallimento. Molte persone, infatti, una volta accusate, si avvicinano a collaborare alla procedura fallimentare e ad arrivare a un accordo per evitare l’incarcerazione. Il livello del tentativo di influenzare il processo e di non pagare e addebitare correttamente al signor Becker, ma, potrei sopportare chi non lo sapesse”.

Rimarrà aggiornato sempre tutto ciò che gravita intorno al mondo del tennis, seguici sulla nostra pagina Facebook e sul noi profilo instagramregistrati a noi telegramma o iscriviti un lunedì maniacale, la newsletter settimanale di Tennis Fever. È tutto gratis e… ne vale la pena!

Add Comment