F1 2022: il budget cap miete le prime vittime…

F1 – L’introduzione di bilancio Cap ha cambiato il formula Uno Più di quanto si possa immaginare. Più di quanto effettiva la facciata dica. Il vincolo di spesa imposto dal regolamento spinge le squadre ad avere behavior più oculati non solo nella ricerca e nello sviluppo delle vetture o nella gestione delle attività globali necessarie a fare a realtà data, ma anche nella produzione di parti di ri Cambio da havee Soon per Ne hai bisogno tramite via se mi presento.

l’incidente che Mike Schumacher è stato durante le qualifiche del Gran Premio dell’Arabia Saudita Sono così costoso, non solo il pilota, poi lì Haas. Un prezzo immateriale dato dalla mancata partecipazione alla gara conseguente impossibilità di racimolare potenziali punti; Costi effettivi per quanto concerne le spese necessarie a richstruire una vettura andata in maniera irrecuperable in molte parti. Da valutare il danno ammonterebbe a circa un milione di dollari. Una cifra mostruosa se si pensa che 145 milioni non basteranno per un anno intero.

la vetura di Mick Schumacher dopo l’incidente a Jeddah 2022

Il trasferimento oceanico non ha dato alcun appoggio certo alla società faentina che, impacchettata l’attrezzatura dopo l’ottimo GP contestata da Kevin MagnussenL’anniversario di questo 2022, vola direttamente a melbourne. Dall’Italia Non sono qui abbastanza per avere una macchina nuova e quindi Il team italo-americano sarà costretto ad affrontare l’appuntamento dell’Albert Park con solo a causa di esempari di vettura.

A detta sceltata anche dagli sviluppi in cantiere che vogliono reso obsolete delle parti aerodinamiche construire, a questo punto, per dispute poche gare. Uno spreco inutile quado la scure della revisione delle spese pende dalla tua testa dei registi.

Ho bisogno di trovare l’opportunità. Gunther Steiner, team manager da lei HaasHa ottenuto con onestà che le parti di ricambio mancano: “Non abbiamo abbondanza di pesce. Quindi abbiamo rispedito il monoposto in Europa in modalità dà a presto per Imola“. Una macchina che ha fatto di gran lunga il giro del mondo visto che, per formalità doganali, ha viaggiato fino in fondo tutta australia con il resto del materiale per poi ripartire alla volta di Faenza. Costi logistici che si assommano ai costi di riparzioni. Monoposto che, tra l’altro, è ancora “in modo” mentre questo articolo viene confezionato.

F1
Kevin Magnussen e Mick Schumacher, Haas F1

Ovviamente questa situazione potrebbe essere condizionata e per via dello svolgimento della condizione, non sarà possibile alzare il piede sottoperformando. Siamo dentro F1ossia nella massima espressione del automobilismo, e fingere che se guido col bilancino sia pura utopia. Piloto per natura competitivo e non intendo mordere il freno laddove non è necessario. chiaramente sia Schumacher Che Magnussen So bene che un fondo anche di entità lieve potrebbe determinare conseguenze essere più serie che possono addirittura portare alla non partenza nella gara domenicale.

Il nuovo design hanno dato melbourne non aiuta in tal senso. I muretti restano vicini, la velocità media di percorrenza riserà per tutta la serie di modifiche operare tracciato. Inutile negherò che tutta la scuderia di gene haas Servirà anche una fortuna avere una lunga distanza da situazioni potenzialmente problematiche.

Sarà quindi doveroso approcciarsi alla pista con più rispetto e consapevolezza che un azzardo non ben ponderato possa amplificare i problemi. Una situazione non propizia vista nel VF-22 è una monoposto nata particolarmente bene che può, come successo a Geddaapprofittare delle difficoltà altrui per mettere altri preziosi punti in carniere.


F1-Autore: Diego Catalano@diegocat1977

Foto: F1Haas

Add Comment