F1, l’analisi della Ferrari F1-75 dopo ti liberi: equilibrio sempre all’inizio

L’ho provato libero dal GP d’Australia e non ho confermato quanto la F1-75 fosse rimasta a Risalto a causa del GP precedente. Oltre all’equilibrio, dinamico e aerodinamico, permette un rapido adattamento alle varie caratteristiche dei vari circuiti. A Melbourne, invece, era rilevante l’incognita aggiuntiva del nuovo tracciato della pista dell’Albert Park, che la sua lettera avrebbe dovuto costituire un punto a favore della Red Bull RB18, accreditata da una maggiore efficienza nei tratti più veloci in il punto precedente di Gedda. Il risultato delle prime due di probe libere, per contro sessioni, soprattutto nell’ottica delle qualifiche ha invece messo in risalto come l’italiano monoposto sia riuscito, apparentemente senza sforzo a staccare tempi che l’hanno posta al top della classifica in entrembe le sessioni . Colpisce, inoltre, nonostante le dichiarazioni positive rilasciate da entrambi i piloti, sia emerso che in delle due sessioni, i due ferraristi di fatto riuscito ad estrarre tutto il potenziale della vettura, complice la scivolosità dell’asfalto, progressivamente ridotta, ed Il traffico in pista che è stato problematico nell’esecuzione di una curva ordinata.

Add Comment