Seduta di volley, torneo in città – Cronaca

Torna a Fermo il Campionato Italiano Assoluto di Sitting Volley Maschile, uno sport emozionante e aperto a tutti, una sfida con se stessi e insieme agli altri. Fermo resta al centro del mondo per uno sport che se sarà interessato potrà vedere il successo nel 2019 e nel 2021 grazie alla qualificazione della prima fase, domani alla palestra Coni di Fermo se si svolgeranno per la prima volta le semifinale scudetto. La seconda fase del Campionato Italiano Assoluto Maschile vede coinvolte 12 squadre divise in quattro gironi da tre. Accede alla Final Four scudetto solo la prima classificata di ciascun girone, e ha partecipato a Nola Città dei Gigli, Rotonda Volley, Volley Academy Teodoro Cicatelli, Fonte Roma Eur, Scuola di Pallavolo Fermana, Scuola di Pallavolo Ravenna, Cedacri Sitting Volley Gioco Parma, Polisportiva Campeginese, Seduta Volley Chieri’76, Dream Volley Pisa, Altaresa Pordenone, Seduta Volley Brembate di Sopra. Domenica mattina a partire dall’11, la valutazione di tutto lo sport Alberto Scarfini ha parlato di un grande fermento in città, di un altissimo livello dello sport che coinvolge persone, porta visitatori fuori stagione, mette in realtà di sicura eccellenza. La squadra fermana ha conquistato il terzo posto nel 2018, nel 2021 ha vinto la squadra Nola Città dei Gigli. La scuola di pallavolo fermana conta campioni e giocatori appassionati e attenti, nel girone, guidata dal capitano Sergio Venanzoni, con Giorgio Canù, Giacomo Cappelletti, Maurizio Ciotola, Cristiano Crocetti, Michele Del Rosso, Jacopo Manamini Pozzi, Alessandro Postacchini, Federico Ripani , Enrico Rossi, Riccardo Rossi, Riccardo Scendoni, Luca Vallasciani. L’allenatore è Lorenzo Giacobbi che sta al massimo crescendo di gran lunga la tradizione di ambientare la pallavolo a Fermo, uno sport che davvero abbatte ogni barara. A sostenere il progetto e il campionato in città oltre alla Federazione Italiana Pallavolo, al Comitato Italiano Paralimpico, al CONI e alla Regione Marche, oltre a tanti veri volontari e socialisti della città e non solo, nella sua consapevolezza di quanto lo sport può fare per Ridurre la distanza, per construire possibilità.

Angelica Malvatani

Add Comment