Verstappen rischia: possibile impedimento per la sua Hamilton – F1 Piloti – Formula 1

Potrebbe complicarsi il sabato della Red Bull, Apparsa estremamente competitiva anche sul circuito di Melbourne ma ‘pizzicata’ in una situazione poco chiara a livello regolamentato con i propri due piloti. Tra gli episodi Riguardano il Q2 e coinvolgono, ironia della sorte, inoltre, la Mercedes con il team di Milton Keynes ha avuto una feroce rivalità nella scorsa stagione. Il primo a ricevere una tirata d’orecchie dalla Direzione di gara is status Sergio Perez, in particolare al suo agio durante la sessione centrale delle qualifiche sul tracciato australiano. Il nativo di Guadalajara infatti è stato convocato dall’assessore per un presunto Mancanza di rallentamento in regime di bandiere gialle.

Secondo la Direzione di Gara il Casabella potrebbe non aver sollevato il piede a sufficienza nell’occasione in cui George Russell è finito lungo in una via di fuga. Qualora fosse effettivamente accertata la violazione dei rischi #11 della Red Bull rischierebbe almeno tre posizioni di penalità nella griglia guarding ai precedentiti delle scorse stagioni. Ma a tremare è anche il campione del mondo in carica Max Verstappen. L’olandese infatti è al centro di un possibile caso di prevenire nei confronti del suo gran rivale del 2021, Lewis Hamilton. L’inglese era in una curva cronometrata e se gli dispiace gli ho dato una Red Bull davanti a lui era in una posizione fastidiosa e ha dovuto rallentare.

Quell’auto era di proprietà di quella del #1 di Hasselt. Anche le stessecomunicazioni radio tra Verstappen e il suo ingegnere di traccia Gianpiero Lambiase non sembrano deporre molto a favore del talento arancia. Verstappen infatti dopo aver visto sfilare Hamilton se ha aperto via radio chiedendo se l’inglese fosse in un giro veloce. Alla risposta affermativa del box il campione in carica ha risposto eloquentemente con una parolaccia. Al momento, ma il suo secondo episodio non è seeding, è ancora stata apre un’inchiesta ufficiale.

PRENOTAZIONE RIPRODUZIONE

Add Comment