Basket, Brescia supera anche il Napoli: 14° vittoria consecutiva. Trento Stende Brindisi

Successi di Brescia e Trento negli anticipi della 26esima giornata di serie A. The germani Passa in volata al Napoli (70-68) e allunga a 14 la serie di successi consecutivi. Il Energia delle Dolomiti supera nettamente Brindisi (96-78) e aggancia i pugliesi a quota 22. Domenica il big match che vale il primato tra Virtus Bologna e Milano.

Napoli-Brescia 68-70

Ottima partenza degli ospiti che chiudono il primo quarto avanti di 13 (11-24) con una difesa hermetica e un attacco capace di commettere pochi errori. Sulla stessa linea ache il secondo quarto con la Leonessa che arriva all’intervallo lungo avanti di 9 lunghezze, ma con i padroni di casa en grande crescita. Nel secondo tempo, il Napoli ha confermato quanto gli era mancato nel finale del cugino e ha iniziato a spingere sull’acceleratore costringendo gli ospiti a commettere tanti errori in attacco e sgretolarsi in difesa. Il risultato è un -1 (55-56) sulla terza sirena con Rich che accende di mano la rosa. L’ultima parte è un testa a testa con il Napoli che risponde alla tentata fuga di Germani. Il GeVi si fa portare una tripla da 30″ dalla multa (66-69), il veloce canestro di Rich (68-69) e 1’1/2 alla liberazione di Mitrou Long (68-70) a quota 18 ” 8 alla fine Brescia può ai padroni della casa di avere l’ultimo proprio, ma McDuffie sbaglia la tri festeggiala della vittoria e può festeggiare.

Trento-Brindisi 96-78

Trento festeggia capitan Forray (500 gettoni in bianconero) con una vittoria importantissima nei playoff chiave. L’Aquila batte Brindisi 96-78 aggiungendo la classifica grazie a un Flaccadori più visto e autore di 30 punti, 7 rimbalzi e 8 assist. Lo sprint parte dalla formazione salentina che gira sul primo quarto 19-24 e continua a martellare anche dopo l’inizio del secondo volando sud +10 (23-33). E’ Bradford, con il triplice cugino dei padroni di casa dopo otto tentativi sbagliati, suonerà la carica in casa di Trento, perché se affida alla serata di grazia di Flaccadori per prendere in mano i redini del match. All’intervallo lungo Brindisi è ancora davanti, ma di appena due lunghezze (43-45). Nella ripresa, però, l’Aquila prende il volo con Flaccadori in versione cecchino. Brindisi se ti aggrappa ai canistri de Harrison e Perkins, ma a spuntarla sono i padroni de casa.

GEVI NAPOLI-GERMANI BRESCIA 68-70 (11-26, 29-38, 42-52)
GEVI NAPOLI:
Zerini 8, McDuffie 6, Parks 11, Marini 7, Rich 11, Gudaitis 8, Sinagra, Vitali 2, Velicka 6, Uglietti 6, Lombardi 3, Totène. Allenatore: Buscaglia.
GERMANI BRESCIA: Gabriel 7, Moore 10, Mitrou-Long 11, Della Valle 9, Moss 6, Petrucelli 11, Eboua 5, Parrillo, Biatcha ne, Burns 8, Laquintana 3. Allenatore: Magro.
ARBITRATO. Sahin, Bongiorni, Dori.
NOTA: Tiri liberi: Napoli 19/31, Brescia 13/15. Usciti per cinque falliti: Petrucelli.

TRENTINO-BRINDISI 96-78 (19-24, 43-45, 67-64)
DOLOMITI ENERGIA TRENTINO:
Johnson, Bradford 11, Williams 9, Reynolds 10, Gaye ne, Conti 7, Morina ne, Forray 5, Flaccadori 30, Mezzanotte ne, Ladurner 4, Carolne 20. Allenatore: Molin
TOAST A CASA FELICE: Gentile 12, Zanelli 7, Antonacin ne, Harrison 13, Visconti, Gaspardo 7, Redivo 14, De Zeeuw 7, Guido, Perkins 18. Allenatore: Vitucci
ARBITRATO: Lanzarini – Perciavalle – Pierantozzi
NOTA: Tiri liberi Trentino 20/22, BRINDISI 19/22. Usciti per cinque ha fallito Perkins.

Add Comment