morì un poliziotto di 45 anni

Se il cappellino argentino del Motomondiale 2022 è arrivato con una tragedia assurda: un incidente brutale che ha coinvolto il convoglio di tir che ha trasportato in aeroporto il materiale della MotoGP ed è costato la vita a un poliziotto di 45 anni che si è lasciato alle spalle il suo camion.

Nazioni unite’Assurda tragedia scuotere il mondo della moto gp Alla vigilia del GP delle Americhe, correrà ad Austin nel prossimo weekend. Nazioni unite Il poliziotto argentino di 45 anni è morto di fila drammatico incidente che ha coinvolto il convoglio di tir del Motomondiale che stava trasportando l’attrezzatura dal circuito di Termas de Rio Hondo, dove lo scorso week end si è disputato il GP d’Argentina, all’aeroporto di Tucuman.

Sergente della Gendarmeria Nazionale Argentina Juan Ramon Espinosa che scortava la caravana in sella ad una moto è infatti rimasto schiacciato tra due dei quattro camion che compone il convoglio diretto all’aeroporto e per lui, non nostante l’arrivo immediato dei soccorsi, non c’è stato nulla da fare. Genererò l’incidente che ha causato la tragica morte del 45° sarebbe, l’autista della tir che evita la lunga fila indiana di mezzi pesa che se sarebbe accorciato il rallentamento del camion che lo ha preceduto (a causa del travaglio in corso sul ponte di accesso alla città di San Miguel de Tucuman) e non è riuscito quindi a frenare dando così il via al tamponamento a catena che ha visto perdere la vita il giovane poliziotto argentina.

Si chiude dunque nel peggiore dei modi la tapa argentina del Motomondiale 2022 che, per problemi logistici, abbiamo visto capire solo per via della giornata del programma sulla pista delle Termas de Rio Hondo (con l’annullamento dell’attività del Venerdì) e che con questa tragedia si certifica come l’intera operazione logistica del GP d’Argentina sia stata un vero e proprio disastro.

MotoGP in TV, orari TV8 e Sky del GP d’Argentina: dove vederla in streaming

I guai derivati ​​da questa “operazione argentina” per MotoGP, ma anche per Moto2 e Moto3, potrebbero però non essere conclusi qui. I mezzi coinvolti nell’incidente che ha visto la morte di Sergente Espinosa sono infatti stati sequestrati dalle forze dell’ordine Argentino alla ricerca di un ritmo degno di nota nel trasferimento del materiale nell’Austin dove venerdì dovrebbe avere inizio il programma sulla pista del GP delle Americhe. Al momento il programma originale è confermato ma non se escluso, qualora il ritardo dovrebbe protrarsi ancora, che la Dorna aporti delle modifiche come avenuto qualche ora prima dell’inizio dello scorso tappa argentina.

Add Comment