I Centurioni battono anche il Cus Genova e fanno poker

Genova. Quarta vittoria consecutiva per Promotica Centurioni che ha ottenuto il massimo (vittoria + bonus) dalla delicata trasferta contro il Cus Genova nel recupero del Girone 1 della serre A di rugby. Lo stadio Carlini Bollesan di Genova regala infatti cinque punti alla formazione di Villa Carcina che consolida la quinta posizione confermando l’ottimale condizione della forma. La sfida se conclude 24-28, decide dal gol allo scadere di Armanasco.
E’ promozionale, pronti-via, a premere sull’acceleratore. L’insistita offensiva rossoblù Costringere la linea difensiva dei locali a ricorrere a continui falliti che veniva punito al 2′ con il cartellino giallo rifilato a F.Imperiale. Per Promuove la provvisoria superiorità numerica in campo è un invito alla notte: i Centurioni se si affidano alla fatica della mischia che prepara il terreno al veloce gioco al lungo. Una serie di passaggi portò infatti Garcia nella migliore posizione per Bucare e trovò il gol del 5-0.
Al 22′ Frati permette ai Centurioni di incamerare altri tre punti da piazzato calcio. Ma fa lo stesso anche il calciatore ligure, tre minuti più tardi, portando la sfida sul 3-8. Il vantaggio dei Centurioni è successivamente accorciato dallo stesso Corona, il quale al 30′ ha incontrato un referto alcalco del 5-8.
Entrambe le formazioni si affidano al calcio piazzato per muovere il punteggio. Al 33′ tocca i rossoblù Frati, mentre al 39′ ancora Corona volta ad bersaglio per il 9-11, punteggio con il quale termina la prima frazione di gara.

La diga se ancora una volta con Promotica Centurioni che produce gioco: stavolta è Alegiani (a 12′) a ricevere l’ovale sugli sviluppi di una mischia. Il suo voto è valido per il provvisorio 9-16. Gli universitari si ricompattano e trovano il pareggio al 17′ con Migliorini (e con la trasformazione di Corona), frutto di un’azione prolungata.
Segue una fase caratterizzata da continui sorpassi e contro-sorpassi. Prima è il Cus Genova a segnare la lunghezza. Poi tocca ai Centurioni tornare sotto con il gol della mazza segnato da Pilani e trasformato da Muzzi
Al 34′, però, il Cus Genova torna in vantaggio con il piazzato del 24-23 a firma di Corona. Promuovere non si dà per vinta e rilancia l’offensiva che porta allo scadere a un tocco ea un lento anticipo. A causa di un fuoco d’artificio difensivo dei locali, ha permesso l’accelerazione dell’Offensiva Rossa, che ho imparato subito in lunghezza, generando un 1 contro 2 avvantaggiato da Armanasco, che sigla il gol del bonus e della vittoria.

«Abbiamo forse un po’ più soft, probabilmente sottovalutando l’avversario, vincerò all’ultimo e porterò a casa dal Genoa 5 punti e tanti recuperi”, ha commentato Ivano Bonacina, allenatore di Promotica Centurioni. «Abbiamo più softerto in mischia chiusa e abbiamo concesso forse un po’troppo al Genova. Dobbiamo lavorare e maturare. Siamo infatti andati avanti a corrente alternata. Non siamo riusciti a osare continuità, dimostrando qualsiasi problema nella conquista. Queste difficoltà si sono poi ripercosse sull’economia del gioco. Con la mischia abbiamo provato ad effettuare delle modifiche in corsa per tamponare questa mancanza. Abbiamo pagato anche l’eventuale errore del troppo che ha dato spazio al fiume Genova. Positive il fatto che i ragazzi hanno reagito e siano stati ingrado per l’ennesima volta di ribaltare lo score. Sono prove che danno morale e crescere il gruppo”.

Cus Genova vs Promotica Centurioni 24-28 (9-11)
Cus Genova: Migliorini; Pichler (18′ da Tessiore) Corona, Gesa, Vimercati; Ricca, Granzella; Repetto, Bertirotti, F. Imperiale; P. Imperiale (30′ st Gargiullo), Amadio; Barry, Felici, Bortoletto. Un arrangiamento: Rifi, Gherardi, Barioglio, Satta, Kapanadze. Tutti. Sandri.
Promozione Centurioni: Allegiani; Parrino (1′ Muzzi), Armanasco, Casini, Garcia; Frati, Malavasi (Via Gazzoli 20′); Pontanari (via Suttor 20′), Ospitalieri (via Roncon 20′), Berardi; Seye, Zanatta; M. Montilla, T. Montilla (12′ st Pilani), Datola (39′ st Garofalo). Un arrangiamento: Cantoni, Dridi. Tutti. Bonacina.
Arbitro: Palombi di Perugia.
Marcatura: 12′ m Garcia (0-5); 22′ pc Frati (0-8); 25′ cp Corona (3-8); 30′ Corona CP (6-8); 33′ pc Frati (6-11); 39′ Corona CP (9-11); 12’m Alegiani (9-16), 17’m Migliorini, tr Corona (16-16); 28′ Corona (21-16); 30′ Pilani, di Muzzi (21-23); 34′ PC Corona (24-23); 38′ Armanasco (24-28).
Nota: Cartellino giallo 2’st F. Imperiale. punto conquistato: 5-1.

Add Comment