Olimpia Milano: Virtus pareggia la serie finale – Sport – Basket

BORSA SEGAFREDO BOLOGNA-ARMANI MILANO 75-68
17-23; 38-38; 55-54
BOLOGNA: Tessitori ne, Cordinier, Mannion 2, Belinelli 10, Pajola 7, Alibegovic 4, Jaiteh 11, Shengelia 22, Hackett 5, Sampson 2, Weems 9, Teodosic 3. All. Scariolo
MILANO: Melli 5, Grant 3, Rodriguez 10, Ricci 1, Bligha 4, Hall 16, Baldasso, Shields 15, Alvitine, Hines, Bentil 3, Datome 11. Tutti. Messina
Note: Tiri da 2: BO 22/47, MI 16/41; tiri da 3: BO 5/17, MI 7/26; tiri liberi: BO 16/25, MI 15/21; rimbalzi: BO 49 (Jaiteh 10), MI 36 (Melli 7); assist: BO 18 (Teodosic 8), MI 14 (Rodriguez 7)

Bologna, 10 giugno 2022 – Non basta una Olimpia coriacea per bissare il successo in quel di Bologna. questa volta Vinco virtù per 75-68 in un’altra gara da battaglia. non sono sufficienti 16 punti da Devon Hall (Seppur con 4/14 al tiro) è arrivato e il 15 ha regalato un’intrigante alternativa a Shavon Shields (2/5 da 2 e 3/5 da 3), anche se l’Olimpia è l’ultimo voleva essere all’inizio della serie, con almeno 1 vittoria dam alla Virtus Arena alla vigilia delle due gare da giocare al Forum. La difficoltà rimane ancora la percentuale al tiro regala 3 punti visti su 7/26 con cui i biancorossi chiuso hanno la partita è ancora deficit, perdendo, questo restituisce la battaglia a rimbalzo.

Milano parte improvvisamente fortissimo con Rodriguez che lancia sul 4-13 già al 3′, perché se batte Devon Hall per rimarere avanti un bel primo quarto (17-23) con 6 punti consecutivi dagli USA. Il Bologna riparte meglio con una fimmata clamorosa di Belinelli che firmava 8 praticamente dalla fila e se la portava sul 29-26 al 13′. Nel momento difficile Armani se si unì all’experienza di Datome che ridà ossigeno ai biancorossi sul 34-38 con 3 canestri davvero complessi.
All’intervallo, però, se arriva una quota di 38 in parità e la Virtus continua la sua pausa (13-2) con Shengelia che regala il 47-40 ai suoi al 24′ con 7 punti filati. La versione “operaia” dell’Olimpia con Baldasso e Bligha regge il colpo e rientra fine al 55-54 del 30′, sbagliando, però, per quattro volte il tiro del possibile sorpasso.
Questa volta è la Virtus che dalla lunetta ritrova serenità (4/4 di Alibegovic e Pajola) per il 59-54, con una tripla di Hall Milano riprende contatto (61-59), ma non trova mai il guizzo per changee passo, mentre La Pajola ispirata a Teodosico incontra definitivamente la frequenza quando appoggia il 68-61 al 38′. Giornata di tregua, regala a Domenica alle 20.30 la serie se trasferita al Forum per Gara 3 con la rosa che era in parità sull’1-1.

Add Comment