UFFICIALE LBA – Germani Brescia e Alessandro Magro, il viaggio insieme continua

il viaggio tra germani bresciani me Alessandro Magro Prosegue verso nuovi, ambiziosi traguardi. Il tecnico toscano, che ha completato la cugina Anna come capo allenatore nel campionato italiano ed è reduce dalla nomina a miglior allenatore della Lega Basket nella stagione 2021-2022, finirà nel 2024 alla guida del progetto tecnico della Pallacanestro Brescia, che ha appena archiviato una ricca stagione di grandi soddisfazioni ed è già proiettata con grande ambizione verso un futuro in cui continuerò a consolidarmi se sogno in grande.

“Alessandro rappresenta la pietra miliare del progetto tecnico e dell’idea su cui la Pallacanestro Brescia tornerà per il prossimo biennio – le parole di Marco De Benedetto, direttore generale del club bianconero -. Conferma che se sarà distribuito insieme per costruzione del pallacanestro e per cercare di impressionare la persona con risultati soddisfacenti non fa altro che motivarci anchor di più nel lavorare quotidianamente, come peraltro stiamo già affrontando, e nelle vicinanze di questo presto competere quando si svolgerà la prossima stagione. Vieni sempre, sarà bello e coinvolgente, lavorerò e penserò a pallacanestro insieme”.

“Il viaggio continua… Sono felice e orgoglioso di poter continuare il lavoro che ho iniziato un anno fa – il pensiero di coach Alessandro Magro -. Il rapporto di grande stima reciproca che ho fatto con Mauro Ferrari e la volontà degli entrambi di continuare a crescere insieme saranno dei basi della nuova stagione. Quello che abbiamo vissuto al primo anono di questo nuovo progetto è stato incredibile, frutto di una visione, di lavoro e divisione tra la proprietà, il club – nelle figure di Marco De Benedetto, Marco Patuelli e dei componenti dell’ufficio – e di tutto il mio staff”.

“L’obiettivo è che io condivida con lo stesso gruppo, con umiltà e ambizione, per poter provare a consolidare quanto bene fatto in un secondo anno dove saremo chiamati a competere anche con livello europeo, opportunità che ci siamo guadagnati sul campo – conclusione l’allenatore della Germani -. Affrontare entrambe la competizione con lo spirito che ora ha dato bella guida, promettendo impegno, dedizione e la voglia di continuare a sognare en grande”.

Add Comment