Diretta F1 / GP Azerbaijan 2022, Qualifiche: Ferrari-Red Bull al decimo posto – Live


[F1] – Buon pomeriggio cari lettori di FormulaPassion.it e bentrovati con la nota dedicata alla diretta testuale della qualificazione dei Gran Premio dell’Azerbaigian 2022ottava tappa del mondiale di Formula 1.

Sessione in corso, attiva l’autorefresh ma non perdere un aggiornamento

17.04 – Hamilton sesto con la bellissima scia di Russell. L’ex Williams è ottavo.
17.03
– Il box Mercedes dice ad Hamilton di spingere, piccato il britannico: “Io non so cosa vi aspettate da me, ragazzi“.
17.02
– Bordo Sul Norris, attualmente esclude Hamilton, Ocon, Ricciardo, Zhou e Bottas.
17.01
– Leclerc se porta in P2 a 91 millesimi da Perez, 1:41.046 per il ferrarista.
17.00
– Leclerc risponde con il record nel primo settore (35.799).
16.59
– Pérez abbatte il pared dell’1:42! La Casabella si trasforma 1:41.955.
16.58
– Vettel al muro, per fortuna non mi alzo.
16.57
– Dopo il primo colpo Hamilton è fuori.
16.56
– Leclerc si fa portare in Q2, il monegasco è 94 millesimi dal compagno. Solo 45 e millesimi il suo Verstappen.
16.55
– Sayz! 1:42.088La risposta della Ferrari.
16.54
– Verstappen subito davanti a Perez con il tempo di 1:42.227.
16.52
– Primi in pista sono i piloti della Red Bull.
semaforo verde
sullo sfondo alla pit lane, inizio Q2
16.49
– Questi tempi del Q1.
16.48 – Si salva per il rotto della cuffia Bottas, 15 dietro al compagno di squadra Zhou.
16.47 –
Albon infuriato con Alonso: “Mi ha rallentato tutto il tempo ed è andato fuori di scopo por I will cause the bandiera gialla. Dà penalità“.
16.46
– Eliminazione Magnussen, polpetta, Latifi, Camminare me Schumacher.
Bandiera a scacchi

16.43
– Alonso va lungo, ma dovrebbe salvasi.
16.42
– Tutti riescono a fare il giro, ma ora sarà un’impresa trovare il giro con gomme fredde e vetture davanti.
16.41
– Rischio tra Norris e Schumacher, con l’inglese che ha scavalcato all’esterno il tedesco proprio per evitare di far scendere la bandiera.
sessione di acquisizione

16.39
– Hamilton sarà il primo a tornare in pista. Attualmente il britannico è in P9.
16.37
– Il Q1 partirà alle 16.40.
16.35
– Il cronometro è fissato a 2’30”. Questo vuol dire che ci sarà bagarre per migliorarsi. Sarà tuttavia molto difficile: le gomme saranno fredde e nel giro di lancio ci saranno manovre per avere meno piloti possibili davanti.
16.34
– Probabilmente con gomme fredde, il canadese ha trovato sottosterzo in curva-2, causando l’interruzione della sessione. Partirà dalle retrovie domani in gara.
16.31
– Ancoraggio a parete nella curva-2.
bandiera rossa

16.30
– Sì, sto rilanciando tutti, solo Perez in area.
16.30
– Vettel in P5 con il record nel settore finale (24.881) grazie ad alla scia di Tsunoda.
16.29
– Stroll a wall, lieve impatto con le sweepe. Il canadese non ha provocato gravi danni alla vettura.
16.28
– Allo scadere dei cinque minuti alla fine della Q1, sono stati esclusi solo Albon, Bottas, Latifi, Stroll e Schumacher.
16.28
– Il riposo è a distanza siderale: il migliore è Zhou ma è a +1.055 da Verstappen. Il cinese ha sfruttato al meglio la scia di Sainz.
16.27
– Subito spettacolo tra Red Bull e Ferrari, con quattro piloti in due decimi.
16.26
– E Verstappen batte subito, per soli 11 millesimi. 1:42.722 per il campione del mondo, con un record nel primo settore (36.097).
16.26
– Perez! 1:42.733 per il Casabella con un record nel settore centrale (41.364).
16.25
– Si viaggia subito a ritmi alti, con i primi tre piloti in 92 millesimi e sotto all’1:43, soglia mai abbattuta nelle libere.
16.25
– Leclerc! 1:42.865 per il monegasco.
16.24
– Sainz se porta 19 millesimi da Verstappen, la Ferrari inizia a rispondere.
16.23
– Record nel primo settore per Sainz (36.293). Leclerc fa subito meglio: 36.164.
16.22
– Russell passa P4 a Sainz con 1:43.781.
16.21
– Pérez in P2 a +0.260 dal compagno di squadra. Seconda le Ferrari: Leclerc a +0.287 da cecoSainz a un secondo.
16.20
– Subito un importante squillo di Verstappen, che suona a 1:42.938 con atti nel primo e secondo settore.
16.20
1:44.297 Tempo di Ocon, seguito da Vettel, Tsunoda, Magnussen e Ricciardo.
16.19
– Risposta dell’Alpine, con Ocon in P1 e Alonso in P2.
16.18
– Norris registra il tempo di 1:45.061.
16.17
– Già grande traffico in pit lane, tutti in pista.
16.15
– È Lando Norris il cugino ad entrare in pista.

semaforo verde in fondo alla pit lane, facevano parte delle qualifiche per il Gran Premio d’Azerbaigian.

16.10 – Possibile che in casa Mercedes se ricorra alle scie, anche perché la W13 è apparsa in grande difficoltà nelle prove libere. Il secondo Toto Wolff non si qualificherà semplicemente con Russell di Hamilton nella Q3.

16.05 – Approcci diversi sul gioco delle scienze tra Red Bull e Ferrari: a cielo germania Helmut Marko ha anticipato che Baku Perez regalerà la scia a Verstappen; Mattia Binotto ha confermato che la Ferrari non gestirà tutta la scienza per concentrarsi sul tempo in qualifica, considerando che la scienza ha molto successo nel seguire il sistema di guida.

16.00 – Verstappen si avvia verso il box.

15.56 – 25 i gradi dell’aria e 36 quelli dell’asfalto quando domani mancano meno di 20 minuti al semaforo verde.

15.50 – I più indiziati a ‘proseguire’ questa statistica sono senza dubbio Verstappen e Perez. Sainz, invece, semina un passo indietro rispetto al compagno di squadra.

15.45 – In cinque edizioni a Baku ci sono stati cinque poleman Diversi: nelle qualifiche sin qui disputate hanno infatti prevalso Rosberg, Hamilton, Vettel, Bottas e Leclerc.

15.40 – Mattia Binotto si è offerto volontario per chiarire i fuoriuscite nei giorni scorsi riguardo gli obiettivi della Ferrari: la Scuderia è partita con l’obiettivo di diventare competitivo, ma questo non significa che manchi l’ambizione di vincere.

15.35 – L’avvio della sessione è stato posticipato dalle 16 alle 16.15. Ecco il perché.

15.30 – Questi gli indizi che le PL3 hanno fornito. Li ha raccolti per voi il nostro Federico Albano.

15.27 – Ferrari e Red Bull sono vicinissime sia a livello di prestazione sul giro che sul passo-gara. Conosco Maranello Leclerc se conferma la velocità di Sainz, sorprendendo la difficoltà di Verstappen, che alimenta costantemente la squadra.

15.25 – Grande periodo in forma del Messianico, voglio confermare che sono qualificato anche io. Non sarà facile superare la resistenza della Ferrari, velocissima anche a Baku, circuito che in teoria favorisce la Red Bull. Merito anche della nuova ala posteriore scaricata studiata da Maranello.

15.20 – Iniziamo la nostra intervista diretta con i risultati di PL3, che Perez ha visto prima di Leclerc e Verstappen.

VET | Una cura della Redazione

PRENOTAZIONE RIPRODUZIONE

Add Comment