La FIA nomina il primo consulente dell’EDI – Formula 1

Dal momento dell’elezione di Mohamed Ben Sulayem nel distretto del nuovo Presidente del FIA, l’ex pilota di rally degli Emirati ha fatto del suo tema della ‘guguaglianza e dell’inclusione’ uno dei temi principali del suo mandato. Come dimostra l’impegno stesso in questo particolare settore, la 60enne ha promosso la costruzione dell’EDI (Equality, Diversity and Inclusion), la prima sede della Federazione Internazionale dedicata alla realizzazione di strategie e progetti per una maggiore inclusione e partecipazione nella categoria automotive.

All’apice di questa nuova realtà, si nomina il manager ucraino Tanya Kutsenkoche svolgerà così il ruolo di studio dell’EDI. Il suo concorso sarà sostanzialmente quello di progettare e garantire la corretta attuazione del programma destinato a Approccio più numeroso tutte le serie a quattro turni, con l’obiettivo finale di supervisionare tali progetti è a livello regionale che nazionale. Oltre a questa missione sportiva, Kutsenko ha anche identificato ulteriori opportunità accademiche e di ingegneria automobilistica, in collaborazione con le parti interessate del settore.

L’annuncio della nomina del tecnico ucraino, esperto internazionale di sviluppo del motorsport, è confermato ufficialmente direttamente da Ben Sulayem, che ha commentato l’inserto del tecnico ucraino: “Uguaglianza, diversità e inclusione sono una delle priorità fondamentali del mio mandato di Presidente della FIA – ha spiegato – In linea con la nostra strategia per la promozione di una grande diversità, la nomina di un consigliere dedicato ed esperto alla garanzia di questo soggetto consentirà di Accelererò l’inclusione e aumenterò la partecipazione agli sport motoristici”.

VET | Alessandro Prada

PRENOTAZIONE RIPRODUZIONE

Add Comment