MotoGp Mugello 2022: vince la Ducati di Bagnaia. Ordine di arrivo e classifica – Sport

Scarperia e San Piero (Firenze), 29 maggio 2022 – Pecco Bagnaia dire oh vittoria nel GP d’Italia 2022 della Classe MotoGP a Mugello. Ho dato da mangiare al pilota Ducati si è piazzata la Yamaha di Fabio Quatararo e l’Aprilia di Aleix Espargarò. Nella classifica iridata Quartararo rimane in prova il mondocon 8 punti di vantaggio a Espargarò e 28 a Enea Bastianini (Ducati), ha perso alla curva Materassi nel corso del 13° giro.

Pecato di Fabio Di Giannantonioscattato dalla pole e giunto addirittura undicesimo sul traguardo, mentre Bezzecchi e Marini del team Valentino Rossi, partiti dalla seconda e terza casella, non sono riusciti ad andare oltre un quinta e sesto posto. A completare la top ten il sudafricano Brad Binder (Ktm) settimo davanti al giapponese Takaaki Nakagami (Honda), il portoghese Miguel Oliveira (Ktm) e allo Spagnolo Marc Marchese (Honda), quanto tempo ci vorrà per annunciare un nuovo intervento chirurgico al braccio.

La classifica della MotoGP

Ho vissuto il diretto. Ordine di arrivo

Questo l’ordine di arrivo del Gran Premio d’Italia della classe MotoGP.

1. Francesco Bagnaia (Ita) Ducati in 41’18″923 tutti media a 175.1 km/h

2. Fabio Quartararo (Fra) Yamaha un 0″635

3. Aleix Espargaró (Esp) Aprilia 1’983

4. Johann Zarco (Fra) Ducati 2″590

5. Marco Bezzecchi (Ita) Ducati 3″067

6. Luca Marini (Ita) Ducati 3″875

7. Brad Binder (Rsa) Ktm 4″067

8. Takaaki Nakagami (Jpn) Honda 10″944

9. Miguel Oliveira (For) Ktm 11″256

10. Marc Marquez (Esp) Honda 11″800

Giro più veloce: (5°) Francesco Bagnaia (Ita) in 1’46″588 a 177,1 km/h

Le parole dei piloti

bagnaia

“Incredibile! Ringrazio tutti per il lavoro svolto. Siamo stati forti anche settemana scorsa, ma poi abbiamo avuto un po’ di fortuna. bella sensazione“. Se si esprime con euforico Pecco Bagnaia dopo il successo nel Gran Premio d’Italia.

Quartararo

La migliore gara della mia carriera. Ho fatto un’ottima partenza, poi sono stato superato, perdevo il posteriore, avevo le Ducati davanti, ma alla fin ce l’ho fatta. Mio sono detto ‘non ho nulla dà da perdere’. Abbiamo fatto qualche modifica, le scelte si sono rivelate giuste, sono felicissimo di aver girato al meglio”. Questo il commento di Fabio Quartararo al termine del Gran Premio d’Italia.

Espargarò

“Il Mugello è il Mugello, è la gara di casa per il mio team (Aprilia, ndr), sono davvero felice. Peccato per le qualifiche di ieri, oggi sono riuscito a superare la Ducati, non ho vinto ma il passo no era molto più lenti da Bagnaia e Quartararo. Devo essere più aggressivo nei sorpassi. Sono molto contento del podio, ho anche voltato le spalle”.

Add Comment