quarti per Giorgi, pioggia permettendo

Gli mancava la “cattiveria”, e forse pure di un pizzico di lucidità, e se vedeva la vittoria sfuggire tra le mani Camila Giorgi, uscita di scena al secondo turno del “Rothesay Open”, Torneo WTA 250 dotato di un premio di 251.750 dollari che se si disputa sui campi en erba di Nottingham, in Gran Bretagnauno dei dovuti appuntamenti (l’altro è s’-Hertogenbosch) che ha inaugurato la stagione del tennis sui prati.

Il 30 di Maceratan.26 WTA (“best ranking” eguagliato) e terzo favorito del seeding, riduce dagli ottavi al Roland Garros, dopo aver superato all’esordio a tempo debito Britannica Sonay Kartal, n.270 WTA, al tabellone grazie ad una wild card, è stata battuta in rmonta di 57 64 76(3), dopo una battaglia di due ore e mezza, dall’altra britannica, Harriet Dartn.114 della graduatoria (il match was stato interrotto dalla pioggia mercoledì sera sulla situazione di un par set). Camila ha salvato tre match point consecutivi nel decimo game del terzo set con la giocatrice di casa al servizio.

Dopo la marchigiana – in particolare all’epoca dei suoi allenamenti (non nel caso del suo miglior risultato in uno Slam, i quarti, ha vinto Wimbledon nel 2018) – e il 25esimo anniversario di Hampstead (Londra) non ha avuto precedenti. Partanza sottotono di Camila che ha subìto il break nel terzo game con la Britannica che l’ha allungato sul 3-1. Nella sesta partita, invece, con una splendida risposta di Rovescio, era secondo al contro-break (3-3) e poteva anche passare in vantaggio (4-3). Nella nona partita Giorgi ha annullato altre due palle-break (5-4) ma nella dodicesima ha goduto ancora una volta della palla-break/set point offerto da Dart e si trasforma dall’azzurra con una splendida diretta in contropiede e rovescio.

Il bilancio è proseguito nella seconda fase, con le magiche attaccate ai rispettivi turni di battute. Nella nona partita, però, se il vento si intensificava e cominciava a fine partita: Camila era un po’ distratta, aveva sbagliato molti colpi, e Dart aveva secondo il break (5-4), sembrando un po’ dopo il conto (6-4). Poi, puntuale, è arrivata la pioggia.

Alla ripresa dell’incontro, estattamente 24 ore più tardi, entrambe si sono concentrate sui rispettivi turni di battuta. Su 5-4 per l’azzurra, però, la Britannica ha distolto la tensione e si è offerta di tutte insieme tre palle-break, altrettanti match-point: brava Dart sui primi due, Giorgi con qualcosa da recriminare sul terzo. La 25a stagione dell’Hampstead ha rigganciato l’azzurra (5-5) ed è finita perché c’è un tie-break da decidere: Camila è partita con un bel bonus di servizio alla Britannica se si mostra improvvisamente più determinata, dal 2 -1 è stata sempre avanti nel punteggio ed ha chiuso per 7 punti a 3 su una lunga risposta di una Giorgi abbastanza delusa.

Add Comment