Schumacher-Magnussen: Improvvisamente fuori Q1 – F1 Piloti – Formula 1

La pressione per l’esame di maturità continua a giocare un brutto scherzo a Mike Schumacher, ancora protagonista di una prova da dimenticare nelle qualifiche del GP dell’Azerbaigian; il tedesco della Haas, dopo aver accusato un problema tecnico nella PL1 di ieri, non è infatti riuscito a risollevarsi in vista del processo di quest’oggi, chiusa al 20° ed ultimo messaggio della griglia di partenza. Un sabato pomeriggio ‘nero’ per il numero 47 degli americani, perché mangia per la propria compagnia di squadra Kevin Magnussen. Il danese, infatti, non è riuscito a superare l’ostacolo della Q1, classificandosi se al 16° postoad un passo dall’accesso alla seconda sessione.

Una manche cruda oltretutto che si caratterizza un’interruzione Poco dopo l’ultimo minuto a causa dell’incidente in ritardo di Lance Stroll, che ha trascorso cinque anni nella zona rossa in pista per alcuni minuti da solo, estremamente titubante. Un obiettivo quinquennale fallito dell’ingresso e del pilotaggio Haas, a cominciare da Schumacher, deluso dall’occasione persiana: “Sappiamo che combatteremo, quindi è frustrante non aver fatto il giroperché credo che ci sarebbe stato più potenziale – ha spegato il tedesco – Stavamo per dire a Lance quando ha commesso l’errore che dovevo pagare per la curva, il che significa che avevamo solo una curva e il tempo in pista era abbastanza veloce. Domani sarà una lotta dura, ma ci saremmo divertiti, ma sono andato anche a Baku con tante opportunità”.

Nulla da fare nemmeno per Magnussen, il quale, esatmente come capitato Schumacher, non ha fatto in tempo a fare l’ultima svolta a causa dell’effetto del traffico che ha trovato davanti a se dopo essere uscito dalla pit-lane: “Quando la bandiera rossa inizia ad apparire nel tempo di uscire per una svolta diversa, pilota sullo sfondo il gruppo sempre fatica a tagliare il traguardo prima che il tempo fanno finisca – ha accettato – È la prima volta che entro in pitlane se blocca sempre non appena ci sono due o tre auto in coda, non si può uscire, quindi abbiamo perso l’ultimo turno. Siamo dunque in 16esima posizione, ma domani sarà una longa giornata”.

VET | Alessandro Prada

PRENOTAZIONE RIPRODUZIONE

Add Comment