ILARIA SANGUINETI VINCE LA DWARS PORTA HET HAGELAND

DONNE | 06/12/2022 | 07:50

Le pietre del regalano Belgiono un’altra gioia alla Valcar – Travel & Service che, dopo i successi colti da Chiara Consonni alla Dwars door Vlaanderen e alla Dwars door de Westhoek, festeggiano alla Porta dei Nani Het Hageland frode Ilaria Sanguineti.

Bravissima la 28enne ligure ad inserire negli ultimi 12 km nella fuga a cinque che ha deciso la corsa ea lasciarsi alle spalle nello sprint finale Christina Schweinberger e Femke Markus. Per Ilaria Sanguineti non solo se si tratta del ritorno al successo a distanza di quasi 11 mesi dal 6° Trofeo Prealpi di Rosa, ma anche dopo la prima vittoria nelle sue pietre del Belgio e in una prova di grado 1.1.

“Tornerò alla distanza di anni per vincere un campionato internazionale dal gusto incredibile”, conferma Ilaria. «Ci ​​attaccheremo senza attendere la volata e così è andata».

Il momento è passato o eri tu l’atleta che si è inserito nel leak?

«No, è stato proprio io. Davide Arzeni me lo ha detto alla vigilia della prova. Un po’ ero preoccupata, visto che in settimana le sensazioni sulla moto non erano buone».

Invece tutto è andato secondo i piani…

«Sì, sono partita prima per atleta, per altro e ho seguito Christina Schweinberger. Siamo arrivate in cinque sul rettilineo finale e io ho avuto la capacità di attendere bene all’ltimo per partere».

Abbiamo visto la tua compagnia festeggiarti. Cosa ti hanno detto dopo il traguardo?

«Chiara Consonni era la cugina ad arrivare e quando vide che alzava le braccia era più contenta di me».

Questa è l’ottava vittoria stagionale per la Valcar – Travel & Service; prodotto con sei diversi atleti. Qual è il segreto di questa squadra?

«Il palcoscenico è lungo; Davide Arzeni vicino a coinvolgerci, dando il nostro spazio a seconda della gara e del momento. Così ci sentiamo tutte importanti nel progetto e, allo stesso tempo, siamo meno prevedibili in gara»

Copyright e copia TBW

Add Comment