MotoGP: mercato piloti 2023, quante caselle ancora vuote – Sport

Il recente annuncio del passaggio, a fine 2022, di JACK MILLER dalla Ducati alla KTM (a tempo debito) è solo l’ultimo test in ordine di tempo che va a inserirsi nel mosaico dei piloti della MotoGP per il prossimo anno. Ma i protagonisti della velocità senza un contratto sono ancora tanti. Mentre l’attività del manager e della squadra continua dietro le quinte, fun box deve ufficalizzare a chi affideranno le moto.
Il team ufficiale Yamaha ha un cinturino per la si di Fabio IL QUARTO, campione del mondo a Carica, fino al 2024. Per sua stessa ammissione il francese è stato a lungo y fortemente ottenuto dalle anticipazioni della Honda. Poi ha deciso di restare con la casa dei tre diapason che hanno promesso più potenza.
Dividi la scatola con Franco MORBIDELLI per almeno un altro anno: il contratto dell’italo-brasiliano, infatti, scade nel 2023.
Chi al fianco di Francesco BAGNAIA (in Rosso fino al 2024) nel Ducati Lenovo Team? Se delinea una testa a testa fra due piloti fatti in casa: Jorge MARTIN (Pramac Racing) di Enea BASTIANINI (Gresini Racing), satellite del team entrambi.
Capitol Honda HRC. Il 2022 si avvia a diventare il terzo anno senza titoli. Con un bagassa MARQUEZ Operato per la quarta volta in due anni non si vince e, soprattutto, diventa difficile sviluppare il progetto della RC213V. L’inglese è l’unico contratto fino al 2024 e il secondo posto della squadra ufficiale è ambizioso. Dopo l’addio alla MotoGP della Suzuki, Joan MIR appare in pole position da sostituire POL ESPARGARO.
Aprilia ha confermato di sì ALEIX SPARGARO Che Maverick VIÑALES fino al 2024. Espargaro, al momento dell’errore in Catalogo, quando ha perso il conto dei rimettendoci il podio, se lo merita grazie ai migliori risultati che ha vinto nel 2022, che lo hanno portato al titolo.
KTM: Red Bull ha riportato a casa MUGNAIO (che con il costruttore austriaco aveva sfiorato il titolo Moto3 nel 2014) ed ha raccoglitore di brad fine al 2024. Se è così ritrovato uno spasso Miguel OLIVEIRA. Al portoghese è stato chiesto di accettare un posto nel team satellite Tech3 (guida aggiornata Remy giardiniere e Raul FERNANDEZ, non confermati), ma lui ha risposto “no grazie”. Ora è il primo candidato a prendere il posto di Bastianini, grazie a Fabio DI GIANNANTONIO. Quest’ultimo (in scadenza) è però in contatto anche con Aprilia.
Sul ritiro di Suzuki, che ha lasciato a piedi puro Alex RISCIACQUO (possibile terzo scomodo per una posizione in Ducati), anche Pramac ha confermato l’ancora ei suoi piloti, Martin e Johann ZARCO. Il team manager, Paolo Campinoti, ha dichiarato che farà di tutto per tenere il francese. Un’altra squadra che viaggia a vista è LCR Honda: Alex Marquez e Takaaki NAKAGAMI attenzione notizie sul proprio futuro. vieni Luca marina e cornice BEZZECCHI, centauro del Mooney VR46 Racing Team. Il team manager Pablo Nieto ha espresso la sponsorizzazione che se punti ancora sui due giovani italiani. Incerta la lotteria del team RNF WithU (Yamaha), perché come quella dei suoi piloti, Andrea DOVIZIOSO me CARTELLA DARRYN.

RIPRODUZIONE PRENOTAZIONE © Copyright ANSA