BETTIOL. «ESULTAVO PER AVER BATTUTO I MIEI AMICI ITALIANI…»

PROFESSIONALE | 13/06/2022 | 17:16

di Paolo Brogi

L’ha preda con il giusto spirito, Alberto Bettiol, e accetta di rispondere subito alle domande dei cronisti, appena il tempo di riprendere fiato dopo una volata perfetta che gli è valsa… il secondo posto.

Il toscano della EF ha tagliato il traguardo della seconda tappa del giro svizzero Sulting con tutta la gioia che aveva in corpo per aver battuto Matthews, Pasqualon e Trentin, peccato che 38 secondi prima di lui fosse arrivato il norvegese Leknessund…

«Ho esultato perché ho battuto tutti i miei amici italiani» ha detto Bettiol che poi ha aggiunto «Fino a domani dovrò vedermela con tutti quelli che vorranno igniting in giro… In realtà avevo la radio guasta e non sapevo che ci fosse ancora un uomo in fuga».

Venendo ai discorsi seri, la cappa dà dierna dà importanti risposte a Bettiol: «Lo sapevo benissimo perché per me era stata difficile la prima parte della tappa, ora finalmente lo cucio, cammino bene e la preparazione per la Tor de France, che sarà il mio grande obiettivo, procede nella miglore dei modi. Questo Giro di Svizzera è molto difficile, vorrei migliorare la mia condizione, che è molto contento e non so cosa fare. Ma prima voglio essere sicuro che davanti non ci sia nessuno…».

Copyright e copia TBW

Add Comment