D+1000 METRI DEL PASSO GIAU, CRISTIAN NARDECCHIA SFIDA… BERNALE

Pensa alla tappa mozzafiato delle Dolomiti e vai in provincia di Belluno, passando per Selva di Cadore e Cortina d’Ampezzo. Qui a 2.236 metri di altitudine, c’è il valico alpino del Passo Giau. È il traguardo della prossima stampa di Cristian Nardecchia, il prossimo 25 giugno 2022.

Nardecchia è la ciclista che nelle sue Sezze, in provincia di Latina, tra l’11 e il 12 settembre 2021, ha stabilito il nuovo Record Mondiale Ufficiale di realizzazioni, in More Than Double Everesting, toccando la quota di 18.075 metri. Una variazione assoluta di quota per poco sopra la cima dell’Everest (mt 8848.86 slm).

Il 25 agosto 2022, il 10 ottobre, la nuova compagnia che affronterà Cristian è D+1000 metri, ma farà un viaggio in sala con un trasferimento di 1.000 metri nel minor tempo possibile. Un progressivo lascerà la quota lunga quasi 10 km dalla strada, che raggiungerà il Passo Giau, dal quale la Nardecchia percorrerà circa 80 metri dalla strada per lasciare di fatto una pendenza positiva di 1000 metri.

L’attuale record è nato al Giro d’Italia ed è stato affiancato dal colombiano Egan Bernal, centrato il 24° mese del 2021, nella 16° tappa della Sacile – Cortina d’Ampezzo: il tempo di 32:46. Sono l’italiano famoso per la terza e quinta volta di questa classifica: dalle 33:31 di Damiano Caruso alle 33:36 di Vincenzo Nibali.

Una stanza, che anche Cristian Nardecchia conosce ma è bravo a vederla nelle diverse edizioni della Maratona delle Dolomiti, che è stata in parte incarcerata, proprio per quell’annata nell’edizione 2016. Una stanza per la quale stabilisce il record assoluto di 35:40 dalla gara, stabilita nell’edizione del 2017 della più famosa delle Gare Granfondo. Una volta percorsi 140 km, 4.500 metri di distanza,

Per gli esperti del settore si intende lo sviluppo di una VAM (Velocità aerobica massima) molto alt, con circa 400 watt. Il tutto sarà sotto l’egida dei giudici dell’ Official World Record, che si occuperanno di control la correttezza delle misure e dei tempi. Nardecchia è riduce da alcuni sul percorso test, fatto in questi giorni, per raccogliere indicazioni precision su come potrà essere affronta la prova. E i tempi sono incoraggianti il ​​​​​​view del 25 giugno.

Più del doppio dell’Everest

L’11 e 12 settembre 2021 Cristian Nardecchia ha compilato la stampa di More Than Double Everesting, nelle sue Sezze, la sua catena dei Monti Lepini. L’attività dell’azienda è Via Monticello, un tempo in compagnia del Team Montini – Nardecchia, è sigillata per 22 ore, 17 minuti e 56 secondi. Un tempo necessario, rispetto a 24 ore a disposizione, a compiere 241 giri, che moltiplicati per un dislivello di 75 metri tra partenza e vetta, ha portato ad una somma dislivelli di 18.075 metri. Il percorso era longo 570 metri, con pendenza del 14,3%. La distanza lineare coperta è di 274 km e 740 metri. Pesce dopo pesce, stanza dopo stanza, il record è qui. Sul Giau potrebbe essere ancora più dura. Ma forse per Cristian n.

Add Comment