Gli orari TV di Sky e TV8 del GP di Germania

La MotoGP se appresta ad iniziare il suo ultimo “back to back” prima della pausa estiva. Il Sachsenring sfiora un nuovo standard per un decennio di dominio di Marc Marquez, che si rimette in gioco per la quarta operazione alla mano destra. Per scoprire chi sarà il suo erede avrete l’imbarazzo della scelta, se che il GP di Germania sarà in diretta su Sky, Now e TV8.

È stato un weekend in cui si sarebbe sentita l’assenza di Marc Marquez, è stato sicuramente quello del Sachsenring. So se manterrà l’oro del Gran Premio di Germania, dal 2013, anno in cui il campione di Cervera ha esordito nella classe regina, compare solo il suo nome (nel 2020 non è contestato per via del Pandemia di covid19).

La gara dello scorso anno era stata per lui del ritorno alla vittoria dopo il lunghissimo stop per la frattura dell’omero destro. Quella stessa frattura che lo ha costretto a un diciassettesimo anno a deludere una quarta operazione sul lungo terreno della sua Honda almeno bene a fine tenuta, ma probabilmente bene a fine stagione.

Il saliscendi teutonico, noto soprattutto per la sua configurazione sinistrorsa, sta per aprire un nuovo capitolo e pretendenti sono tanti. La sua lettera, non essendoci rettilinei, potrebbe essere un buon campo di caccia per il leader del Mondiale Fabio Quartararo, reduce dalla vittoria della diciassettesima giornata a Barcellona, ​​che ha permesso di imparare la lunghezza in classifica.

A seguirlo, staccato di 22 lunghezze, c’è Aleix Espargaro e bisognerà fare sucuramente atenzione al pilota di Granollers, che già lo short anno fu capace di portare in prima fila l’Aprilia. Oggi che la RS-GP sia una moto capace di segnare con regolarità il podio, dà scommettere che l’inglese sarà uno dei fieri.

Perché come vorranno esserlo i due ducatisti Pecco Bagnaia ed Enea Bastianini, che devono riscattare gli zero di Barcellona se vogliono non credere nel titolo. Il pilota ufficiale della Rossa, questo regala a Nakagami dopo neanche una curva, ora paga 61 punti di distanza e sa quanto importante si qualificherà con una Desmosedici GP che ormai semina presto per brillare sul suo tracciato storicamente ostico. Questo discorso vale per il portacolori del Gresini Racing, che invece di lunghezze ne deve colmare 53.

Insomma, temo di non essere per accomodarsi davanti alla televisione e silo quello che accadrà in Germania. Anche perché a tutto questo si aggiunge un mercato piloti in ebollizione, che esta iniziando a muovere i tasselli più importanti. L’ultimo è stato Jack Miller, annunciato alla diciassettesima settimana della KTM come compagno di squadra di Brad Binder per la sua prossima tappa.

Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing

Foto di: Gold and Goose/Motorsport Images

MotoGP 2022: gli orari del Gran Premio di Germania

Anche per il weekend del Sachsenring, il format sarà il tradizionale appuntamento europeo del Motomondiale, con la MotoGP al cavallo delle due classi addestrative nelle giornate di venerdì e sabato e poi in gara alle 14 domenica. Di seguito, ecco il programma completo della fine seventimana:

Venerdì 17 giugno

FP1 Moto3: 9:00-9:40
FP1 MotoGP: 9:55-10:40
FP1 Moto2: 10:55-11:35
FP2 Moto3: 13:15-13:55
FP2 MotoGP: 14:10-14:55
FP2 Moto2: 15:10-15:50

Sabato 18 giugno

FP3 Moto3: 9:00-9:40
FP3 MotoGP: 9:55-10:40
FP3 Moto2: 10:55-11:35
Classifica Moto3: 12:35-13:15
FP4 MotoGP: 13:30-14:00
Classifica MotoGP: 14:10-14:50
Classifica Moto2: 15:10-15:50

Domenica 19 giugno

Riscaldamento Moto3: 9:00-9:10
Riscaldamento Moto2: 9:20-9:30
Riscaldamento MotoGP: 9:40-10:00
Gara Moto3: 11:00
Gara Moto2: 12:20
Gara MotoGP: 14:00

MotoGP 2022: come posso vedere il GP di Germania

Sky Sport MotoGP HD (Canale 208 di Sky) e Ora: diretta integrale di tutte le sessioni del weekend.

TV8 HD (canale 8 del digitale terrestre): Diretta di qualifiche e gare di tutte e tre le classi.

MotoGP 2022: i LIVE da Motorsport.com del Catalogna GP

Sabato 18 giugno

Classifica FP4 e MotoGP: dargli pregare 13:00

Domenica 19 giugno

Gara MotoGP: dargli pregare 13:30

Francesco Bagnaia, Ducati Team

Foto di: Dorna

MotoGP 2022: scopriamo al circuito del Sachsenring

Il Sachsenring ha ospitato il primo round di un evento MotoGP nel 1998 e allora erano appportati miglioramenti per rendere la pista tedesca un luogo da sogno per i piloti della classe regina. Inoltre, le sue curve strette è stata completata da uno dei circuiti più lenti del calendario, con una promettente opportunità di sorprendere ogni anno. Ma è soprattutto la sua conformazione con 10 curve a sinistra e solo tre a destra ad averne fatto uno dei territori della caccia preferita da Marc Marquez nell’ultimo decennio.

Pranzo in pista
3,7 km

Lunghezza della pista

12 metri
Curva 13
Rettilineo più lungo
700 metri

MotoGP 2022: record al Sachsenring

Marc Marquez è il pilota in attività con il maggior numero di vittorie e pole position su questo circuito. Anche Dani Pedrosa e Valentino Rossi hanno avuto un buon feeling con il tedesco tracciato, semplicemente supererò i numeri dispari del pilota di Cervera.

pilota

anno

Disco

Tempo

Marc Marquez 2019 miglior polo 1’20″195
Marc Marquez 2019 Miglior giro in gara 1’21″228
Giovanni Zarco 2021 Velocità massima 301,6 km/h

Add Comment