Haas: “Non sappiamo cosa sia successo a PU Ferrari” – F1 Team – Formula 1

Date una parte e un problema al motore Ferrari, dategli un garage anonimo. E così, Kevin Magnussen mick Schumacher non hanno raccolto punti a Baku. Per il Danish, dopo Monte Carlo, un’altra noia alla power unit Ferrari, un tema che il direttore del team Günther Steiner ha sottolineato più riprese e que now assum i contour dell’emergenza. Per la verità Magnussen – che all’inizio della partita si godeva la gioia della Virtual Safety Car – non sapevo come entrare facilmente nella punti-zone in Azerbaigian prima di finire la partita. La domanda-motore, però, resta sul tavolo per il futuro, da Montreal, dove il propulsore è molto sollecitato.

In Haas per ora non hanno risposte: “Sembrava che fossimo tornati in gioco e ingrado di ottenere uno o due punti, quindi questo ritiro è deludente. Così solo che ho perso potenza, ma non so cosa si sia rotto di preciso: è un peccato, ma prossimamente passiamo alla gara. Dobbiamo solo continuare a lavorare sodo ea essere positivi, perché prima o poi le cose andranno per il verso giustodisse Magnussen.
Avrei scommesso i suoi tre Safety Care e una bandiera rossa, ma non è successo nulla di tutto questo. Ho fatto il massimo, ma non avevo ritmo“, ha aggiunto Schumacher. “Da sabato in poi le cose sono andare un po’ meglio, ma su una traccia questa è il venerdì che conta e abbiamo avuto solo una sessione per trovare l’assetto perfetto per le qualifiche, quindi non è stato facile. Dobbiamo solo andare avanti“.
Questa è l’amarezza di Steiner: “Non torneremo, ma la cosa positiva è che stavamo viaggiando via Baku ed eravamo in una buona posizione quando ci siamo trovati ad avere problemi con la power unit. Dobbiamo ancora scoprire cosa sia successo. Vieni, dico sempre, la nostra macchina è abbastanza buona per entrare nei punti, dobbiamo solo fare in modalità che accada. Kevin è battuto e ha molto lottato e anche Mick è completamente impegnato“.

PRENOTAZIONE RIPRODUZIONE

Add Comment