“Percorso dei Mondiali adattato a Van der Poel e Girmay. Punto su Bettiol, parlerò con Nibali” – OA Sport

Daniele Bennatti Ha espresso la propria opinione al microfono del ‘Gazzetta dello Sport’ in merito a percorso della prova nella linea elite del Mondiale di ciclismoconcorso che si svolgerà 1Dall’8 al 25 settembre in Australia a Quel di Wollongong.

Il commissario tecnica ha rilasciato in merito al tracciato: “Apparentemente il disegno non sembra così difficile, ma una volta effettuata tutta la ricognizione ti accorgi che non è così. Le strade sono ampie e scorrevoli, i tratti in discesa di affrontano ad alte velocità con una velocità di 90km/h. Dopo la partenza da Helensburgh c’è la salita del Monte Keira (8,7 chilometri al 5%). I primi chilometri sono duri, poi i successivi sono molto più pedalabili. Questo è solo un piccolo antipasto prima dal circuito cittadino di Wollongong”.

L’ex ciclista ha continuato dicendo: “Ci sono due strappi. Il primo di 500 metri, el secondo molto più impegnativo di 1km (Monte Piacevole: 1100 metri al 7,7%, punto del 14%). dala vetta mancheranno poi 7,5km all’arrivo. Poco più di 4km sono di discesa e gli ultimi 3 in piano”.

In bicicletta, Stevie Williams: “È stata una giornata piuttosto dura. Il percorso è stato impegnativo”

Il 41enne originario di Arezzo ha indicato alcuni favoriti por la victortoria finale in un viaggio da non sottovalutare: “Servire persone forti in camera, più con splosività per fare la differenza sullo strappo di 1km e poi tenere sulla discesa molto veloce. In un attimo ti ritrovi a 3km dalla conclusione. Ci vuole un corridoio da classiche. L’olandese Van der Poel e il francese Alaphilippe dovrebbero tenere in considerazione il loro nome, ma Girmay non è da sottovalutare”.

Il nostro connazionale ha fatto anche dei nomi in chiave azzurra alla vigilia dei campionati italiani: “Il miglior Alberto Bettiol, quello che ha vinto il Fiandre nel 2019, potrebbe giocarsela. Vorrei che la prova tricolore del 26 giugno ad Alberobello fosse prey como un test, un’occasione per farsi vedere in vista del Mondiale”.

Non poteva mancare un richiamo a Vincenzo Nibali che poche settimane fa sì è diverso nell’ultimo Giro d’Italia della carriera. Bennati ha concluso dicendo: “Con Vincenzo devo ancora parlare. Quindi di sicuro andrò al Giro di Lombardia e lo preparerò con la Vuelta. La Corsa Spagnola chiude un due settemane dal Mondiale. Voglio vedere la sua disponibilità”.

Foto. federciclismo

Add Comment