Test Barcellona MotoGP, Marini: “Ho appena provato l’assetto”

Riduce dal sesto posto in gara, e l’italiano migliore al traguardo, alle spalle di Aleix Espargarò, Luca Marina Se rappresenta la pista catalana per i test post GP, è importante prepararsi al meglio per la gara in Germania dopo sette settimane e testare ogni nuova soluzione aerodinamica per la seconda parte della tappa.

Penso che abbiamo fatto un buon lavoro – Dadi Marini – abbiamo trovato qualcosa i positive ma i risultati si vedranno solo in Germania. Nei test le condizioni sono diversity rispetto alla gara e quello che esce non sempre è meglio delle gare precedenti.”

Scenario ho provato solo – continua il pilota italiano – la cura nuova l’ho provata solo negli ultimi quattro giri della sessione. Per me è migliore di quella attuale, i tecnici vedranno i dati e faranno una comparazione dei miei feedback con quelli degli altri piloti. The trovo migliore dell’altra forse perché è un più grossa e l’aria che passa è migliore sia nelle curve che sul rettilineo. Niente però che possa far guadagnare tempo sul giro. Non pensavo che la prolungasse molto sul rettilineo, forse 1-2 km/h ma i tecnici controlleranno i dati e me lo diranno.”

Situazione strana in oggi pista – aggiungi #10 – era tanta gomma in uscita di curva, come spesso capita, ma anche tanta gomma a metà curva I perché la gomma se brucia tanto soprattutto sulla spalla e quando se premo il gas la bici tende a girare. Con così tanta gomma al centro curvo, la gomma posteriore andava tanto bene per quella anteriore. Oggi era impossibile fare più di 15 giri con la gomma anteriore, questo mi disturbava di più. Su posteriore c’era più grip che in gara.

Marini: “Ho trovato una base di partenza sulla quale lavorare”


Sei soddisfatto dell’ergonomia della tua moto?

Adesso va molto meglio, forse posso cambiare ancora qualcosa. Ogni volta ho in testa qualche modifica da fare ma adesso va bene così.”

Questo spiega perché sei veloce già da qualche gara

E’ più che altro una questione di ambientazione. Per fortuna ho trovato la mia base che dovevamo andare a Le Mans, al Mugello ea Barcellona ed era davvero molto vecchia.. Quando la moto è sempre stabile in pista, cambierò solo la parte precaria della molle o qualsiasi piccola modifica il feeling della moto e il suo DNA è forte. me Con questa situazione, se posso lavorare con la gengiva e guarire con essa, descriverò in dettaglio la differenza. Nelle FP1 ad esempio e piloti con velocità elevate, solo un’ultima, long run e long capire cucito e gomma sono il punto focale dell’attuale MotoGP.”

Hai provato una nuova gomma Michelin?

No, oggi non era nei nostri piani.

La carena nuova la useresti già dalla prossima gara? E quando è disponibile?

Sì. Perché quando ero nuovo dovevo parlare internamente e vedere. Ce la daranno quando ne devono produrre per tutti. In questo momento è difficile produrre pesce in poco tempo, speriamo che la giornata sia presto possibile.”

Add Comment