A2-Finale playoff-Gara5- La Givova Scafati aspetta Cantù al palaMangano il preview

il capitano scafatese ROSSATO

© foto di Foto Givova Scafati Cestino

Martedì sarà alle palaMangano ha dato Scafati andrà di scena lo scontro finale per la promozione in “serie A” tra i padroni di casa della Giovanna Scafati canestro e gli ospiti dell’Acqua San Bernardo di Cantù.
I padroni di casa vengono da ben 29 vittorie interne consecutive e nonostante gli infortuni dei loro due americani, cercheranno in tutti i modi di fare filotto raggiungendo così le 30 Vittoria consecutiva dopo la morte di un amico che ne certifica la promozione in serie A.
i brianzoli di allenatore Sodini sono invece in serie positiva da 2 giornate che hanno dovuto gli scafatesi nelle ultime due gare giocate al Banco da pala Desio.
Ormai tutte le tattiche e le varie mosse e contromosse andranno a farsi benedire perché riuscirà a vincere e quindi a ser a que metterà più anima e più coraggio nei 40 minuti che asegneranno la vittoria domani sera.

Ormai tutti gli appassionati conoscono il nome, le caratteristiche ed il valore dei giocatori delle due squadre. UN Scafati ma tutti sperano in un miracolo da parte dello staff medico per la guarigione in extremis dalla cosa dovuta agli americani che invece Cantù certamente non se è di buon auspicio.

rossi me Sodini spremere dai loro ragazzi tutte le energie residue per tentare l’assalto all’Olimpo nazionale.

di GivovaHai visto le condizioni fisiche di alcuni loro datori di lavoro, se annunciano un’ottima garanzia a noi che non restano che leggere qualcosa che hanno fatto e la responsabilità dell’area tecnica della squadra dovuta per farci un quadro più preciso della situazione.

queste sono parole Alessandro Rossi: < Dal punto di vista emotivo, questa Gara5 è una partita da giocare col cuore. Servirà pero anche la testa. Dovremo essere bravi a bilanciare cuore e testa, facendoci trascinare nel modo giusto dall'ambiente che ci circonda, senza perdere lucidità. Non deve mancare poi la cura dei dettagli sotto l'aspetto tecnico, anche se ormai le due squadre si conoscono bene. Non credo che cambino gli equilibri, né tanto meno che ci possano essere sorprese. Sarà la partita degli uno contro uno, della capacità dei giocatori di trovare vantaggi anche nelle situazioni difficili, nelle quali ci sarà grande fisicità e pressione. Siamo sicuri che il nostro grande pubblico potrà permetterci di superare ogni problema fisico >.

Queste invece le parole dell’allenatore ospite Marco Sodin: < Che gara 4 non sarebbe stata una partita bella lo potrei mettere per iscritto. Devo dire che abbiamo avuto una sorte incredibile, soprattutto all'inizio, quella di averne uno contro uno, che non è stato un successo. Nemmeno nelle due giocate a Scafati, investitore prigioniero delle penetrazioni dritte come ci è successo sabato, soprattutto a cavallo tra la fin del primo e l'inizio del secondo quarto partite. Dopodiché, siamo stati, secondo me, un po' bravi a chiuderla nel terzo quarto quando, per cinque possessi consecutivi, abbiamo dono fallito e tiri liberi liberi quando eravamo in bonus. altrimenti la partita doveva essere chiusa. Detto questo, sappi che sono obiettivo e ti dirò che Scafati ha fatto soffrire sabato con un fuori americano e uno che ha giocato 6 minuti. Suono pappagallo bravissimi. Noi dobbiamo sapere che abbiamo fatto estattamente quello che volevamo fare, ma dobbiamo essere altrettanto consapevoli come squadra, vogliamo ambire a quella sarebbe che un’impresa eccezionale. Quello di Scafati è un campo che da 29 partete no mai violato e loro stanno difendendo aggressivamente senza mollare un centimetro. Avremo, dunque, bisogno di avere la miglior pallacanestro che possiamo produrre. Come l’ambiente in noi, in gara 3 e gara 4, è assolutamente determinante, noi dovremo essere bravi, ma also consapevoli, di quello che incontrare ad perché, nelle prime due partite, quel contesto, non siamo stati ingrado say i gareggerà Dobbiamo, quindi, proprio avere la consapevolezza di quello che succede. Noi siamo stati bravi perché in gara 3, partita vita o morte, l’abbiamo vinta e, anchor in gara 4, partita vita o morte, l’abbiamo di nuovo vinta. Siamo arrivati ​​​​​​a gara 5, l’ultima partita dell’anno: avevo detto che dovevamo dimenticare immediatamente gara 3, ora, invece, dico che dobbiamo assolutamente ricordare tutte le sew that work against the pappagallo e ricordare, ancor di più, quelle che invece non funzionavano. Quell’ultima volta noi doubbiamos escludiamo il più possibile da una partita que sarà ancora più difficile di gara 4. Noi dobbiamo andremo a fare un’impresa per vincere en casa loro, un’impresa que nessuno ha mai fatto. Sento che possiamo farlo? Sì. Però, lo ribadisco, dobbiamo andare là consapevoli che è un stampato. Abbiamo pensato di camminare e che potessimo farlo ‘facile’ e far fallire il concedere in bonus, lasciar accendere rimbalzi in attacco, far girare rimbalzi da punizione, beh, per vincere quella partita lì, non possiamo permettercelo. Domani (martedì, ndr) non vincerà la squadra che giocherà meglio, wincerà la squadra che farà minor errori e noi non possiamo fare l’errore capitale di non sapere che eravamo in un posto che è l’ferno, sportivamente parlando. C’era una macchina del Carnevale di Viareggio intitolata ‘Si va a muertee e poi si torne’, noi cercheremo di tornare >.

Ex in campo: Sergio me Raucci Sono fuori dai giochi da tanti mesi, ormai l’unico ex che è rimasto è solo Cournooh.

assistenza infermieristica: ci sono tanti acciaccati e solo due infortunati di rilievo ( Daniele me clarke) quindi domenica sarà ad eccezione dei due americani, dovrebbero essere tutti presenti .

Iniziativa di educazione ai media: La partita sarà trasmessa, in diretta video streaming dal sito della Lega Nazionale Pallacanestro (elaborando il servizio “LNP Pass”) e dalla sua piattaforma Digitale Terrestre MS Sport (visibile in chiaro su tutto il territorio nazionale al canale 402 del Digitale Terrestre) . Includi la tua pagina Facebook ufficiale e direttamente sul tuo canale social, Telegram, Instagram e Twitter ci saranno aggiornamenti in tempo reale.

Inoltre, sarà possibile assistere al video della gara in diversi su TV Oggi (canale 71 del digitale terrestre) nella giornata di mercoledì (ore 20:30).

Arbitro: Gianluca Gagliardi di Anagni (FR), Angelo Caforio Ho dato Brindisi e valerio sallustri Da Roma.

La formazione in campo al PalaMangano:

CESTINO GIVOVA SCAFATI: Mobio, Daniel, Parravicini, De Laurentiis, Clarke, Rossato, Monaldi, Cucci, Cournooh e Ikangi. Tutto. Alessandro Rossi.

ACQUA SAN BERNARDO CANTU: Tarallo, Moscatelli, Stefanelli, Bryant, Vitale, Nikolic, Da Ros, Bucarelli, Cusin, Bayehe, Allen, Severini. Tutto. Marco Sodino

=====

EPILOGO FINALE della PROMOZIONE PLAYOFF (Givova Scafati vs. Cantù 2 a 2) :

Gara1 (da 89 a 79)

CESTA GIVOVA SCAFATI (89): Mobio 6, Daniel 9, Parravicini 3, De Laurentis 9, Clarke 4, Rossato 12, Monaldi 17, Cucci 2, Cournooh 17, Ikangi 10. All. Alessandro Rossi.

ACQUA SAN BERNARDO CANTU’ (79): Tarallo, Borsani, Stefanelli 1, Bryant 16, Nikolic 9, Vitali 8, Da Ros 7, Bucarelli 14, Cusin 6, Bayehe 8, Allen 3, Severini 7. All. Marco Sodino

Gara2 (da 67 a 53)

CESTA GIVOVA SCAFATI (67): Mobio 8, Daniel 10, Parravicini 1, De Laurentiis 4, Clarke 4, Rossato 7, Monaldi 15, Cucci 9, Cournooh 6 e Ikangi 3. Tutto. Alessandro Rossi.

ACQUA SAN BERNARDO CANTU’ (53): Tarallo ne, Moscatelli ne, Stefanelli, Bryant 16, Vitale, Nikolic 15, Da Ros 2, Bucarelli, Cusin 4, Bayehe 4, Allen 6, Severini 6. All. Marco Sodino

Gara 3 (da 79 a 68)

ACQUA SAN BERNARDO CANTU’ : Vitali 2, Tarallo, Borsani, Stefanelli 11, Bryant 2, Nikolic 9, Da Ros 17, Bucarelli 2, Cusin 6, Bayehe 14, Allen 10, Severini 6. All. Marco Sodino

CESTINO GIVOVA SCAFATI: Mobio 7, Daniel 14, Parravicini 1, De Laurentiis 4, Clarke 8, Rossato 13, Monaldi 6, Cucci 5, Cournooh 10, Ikangi. Tutto. Alessandro Rossi.

Gara 4 (da 77 a 68)

ACQUA SAN BERNARDO CANTU’ : Vitali 2, Tarallo, Borsani, Stefanelli 13, Bryant 10, Nikolic 6, Da Ros 14, Bucarelli 2, Cusin 6, Bayehe 16, Allen 10, Severini 0. All. Marco Sodino

CESTA GIVOVA SCAFATI: Mobio 2, Daniel ne, Parravicini 4, De Laurentiis 17 Clarke 3, Rossato 4, Monaldi 17, Cucci 9, Cournooh 10, Ikangi 2. All. Alessandro Rossi.

Add Comment