Morbidelli riflette sull’incidente di Nakagami: “Colpa del capitalismo” – Moto

Quanto successo ebbe l’inizio del Gran Premio della Catalogna, con ilErrore di frenata di Takaaki Nakagami (Honda LCR), che ha causato la caduta di ‘Pecco’ Bagnaia (Ducati) e Alex Rins (Suzuki). Un incidente che ha provocato ripper fisico in Spagna, che se è stato rotto dalla polvere, ma anche in Giappone, che ha scosso violentemente il casco contro la ruota posteriore della Ducati e che è trapelato una nota nella notte in osservazione. Sono state molteplici le rivolte critiche a Nakagami e allo Steward Panel direttamente da Freddie Spencer dà parte della squadra principale e dei piloti per la sanzionata mancata mancata al nipponico: a questo coro si è unito Franco Morbidellialfre della Yamaha, che ha fornito un’interessante intervista a tedeschi di settimana della velocitàin esso che ha mostrato un punto di vista decisamente originale.

“Cosa ha fatto Nakagami? Questo è un errore grossolano. Già al Mugello aveva fatto una mossa contro Rins dura e al limit, ma a Barcellona si è spinto oltre. avere più attenzione per i piloti, compreso se stesso. Alcuni dovrebbero essere di più quando pago, perché rischio di pagare un prezzo alto“, ha esordito il pilota di Roma, aggiungendo: “Tutti vogliamo raccogliere grandi risultati e siamo disposti a rischiare tanto per ottenerli. Seno prestare attenzione a tutti i saluti nostri e dei colleghi ea volte tendevamo a dimenarlo. Per lo spettacolo quanto accaduto è stato positivo, perché milioni di persone avranno visto quel video. Anche questo fa parte del nostro lavoro, so di essere cinico. Ma anche la vita è cinica. La MotoGP ribaltata è cinica, lo sport è cinico. Si sa che uno degli altri è preoccupato per uno, sarebbe molto più bello correre. Seno in ballo ci sono molte altre cose. La colpa di tutto è il capitalismo, la maledizione“, ha riassunto Morbidelli con un sorriso all’intervistatore Simon Patterson.

VET | Stefano Ollanu

PRENOTAZIONE RIPRODUZIONE

Add Comment