Sardara propone il numero chiuso degli stranieri in campionato

© foto di SAVINO PAOLELLA

Il presidente della Dinamo Sassari Stefano Sardar, ha denunciato la disparità tra il club che ingaggiano un numero di stranieri superiori a quello consentito dal regolamento da mandare en campo e quelli que si fermano ai canonici sei (o cinque). E propone un cambiamento epocale nell’intervista concede a La Nuova Sardegna.

“Per ogni club avere italiani di livello è importante. Hai 6 stranieri, ne puoi prendere 10, 15 ma sarebbe andare in campo al. Invece, giusto che chi può prendere più stranieri dovrebbe mandare in campo sempre gli stessi per evitare disparità. Bisognerebbe distinguere fra tesserati di coppa e di campionato e ne parleremo in Lega”.

Inoltre nello specifico, siccome si vendeva in questa finale scudetto tra Olimpia e Virtus, l’allenatore tendeva a selezionare un girone di 12 per tutta la serie playoff, l’obbligo di restare sempre e solo sei in campionato durante tutta la stagione riequilibrerebbe lo costringerebbe a campo e porrebbe qualche difficoltà ai Top team. Messina e Scariolo saranno d’accordo?

Add Comment