Basket, gara-4 di finale scudetto: Milano-Virtus Bologna 77-62

Gara-4 chiude 77-62, 22-7 negli ultimi 10′, Shields 21 punti, nella fila di Segafredo immensamente solo Shengelia

Tre a uno, giusto così. Il Milan ora vende la natura favorita per la vittoria dello scudetto, anche perché per ribaltare la serie Bologna dovrebbe vincerne tre di fila. Nulla è impossibile, ma per quello che si è se ser estara che diciamo che appare difficile. Gara-4 finisce 77-62, un netto +15, scaturito negli ultimi 10′. Ricorderete che 62 sono stati gli stessi punti che Milano concesse en gara-1: quando se il suo numero simile viaggia, aspetterò di portare a casa la gara diventa un’impresona.

il garage

Non prima 20′ se attende una ripresa alla testa, per dirla in pugilistico gergo: mail +14 milanese del secondo quarto vale più del +8 bolognese del precedente, non foss’altro perché ottenuto in rimonta. La squadra di Scariolo è troppo scolastica, se si unisce Shengelia, Belinelli fatica ad emergere, solo Sampson ci mette l’anima, mentre Teodosic ci prova ad accendersi con due triple di riga prima di sparire. Così, succede che Milano dopo il 14-15 (Grant’s crew) subisce troppo, con Messina che alza la voce con Datome reo di aver datos troppo spazio a Shengelia in un’azione. Dopo dieci minuti ero al limite della perfezione, per il Milan. Start Shields, poi Melli e Bentil ma la vera spina nel fianco della profesa virtussina è Grant. Una tripla porta 30-28, all’inizio del terzo quarto Grant possiede 5 punti dalla fila che portava il vantaggio più alto, +11, 45-34. Potrebbe essere finita, invece Shengelia gioca praticamente da solo e il 51 par del 27′ incontrato un po’ d’ansia ai milanesi. Ansia che durerà poco. L’ultimo quarto arriva dominato da Rodriguez e accompagnato da un parziale di 18-0 che mettono la parola fine alla serata, lasciando la miseria degli avversari di 7 punti. Gia sette punti. Pazzesco. Ma alla fine la stanchezza ha davvero messo in ginocchio Bologna. E ora dopo meno di 48 o se torna alla Segafredo Arena di Bologna con il primo match point per l’Olimpia.

Milano: Scudi 21, Sala 14, Sovvenzione 11

Bologna: Shengelia 21, Jaiteh 12, Sansone e Teodosico 8

Add Comment