Givova presenta la maglia celebrativa dello Scafati in Serie A

Questa mattina, con video streaming diretto sulla pagina Facebook ufficiale del club, se ci si trova nella sala convegni del main sponsor Givova un’interessante conferenza francobolli, dove sono stati imprigionati tutta la squadra e lo staff tecnico, sanitario e amministrativo, insieme con la guida Capitano del patron Nello Longobardi, che ha presentato il fiduciario di Scafati Cristoforo Salvati al buon grado dell’invito del main sponsor ed in particolare del capo Giovanni Acanfora e dell’amministratore Pina Lodovico, che ha dato l’onore della casa .

Numerosi gli sono intervenuti, muovendo lo scambio di abbracci tra Giovanni Acanfora, Nello Longobardi e Cristoforo Salvati, e quali, ciascuno per quanto di propria competenza, ha detto più impegno e dedizione, affinché il traguardo della serie A appena raggiunta possa essere conservato il più a lungo possibile.

Un altro messaggio simbolico dalla coppa della società al main sponsor, che ha infine omaggiato tutti i tesserati del club di una maglia celebrativa, realizzata da sola per l’occasione.

Dichiarazione del titolare del main sponsor Giovanni Acanfora: «Ringrazio gli atleti, il coach, la dirigenza gialloblù e chiunque abbia contribuito a questo straordinario risultato. Abbiamo qui una coppa, che voglio chiamare “coppa dei campioni”, perché chi se l’è aggiudicata si è dimostrato campione di uno stile di vita, di sacrifici sportivi e finanziari. Stiamo parlando tanto a livello nazionale di questo nostro risultato, che dobbiamo tenere Scafati nel tempo, impegnandoci con dedizione e perseveranza. Abbiamo raggiunto un importante risultato sportivo, ma anche politico, sociale e di riscatto della nostra terra. Godiamoci che ha avuto successo con l’obiettivo di mantenere la serie A e premiare la fatica ei fatti sacrifici per conquistarla».

Dichiarazione del direttore generale Gino Guastaferro: «Nell’ultima conferenza stampa, al di là dei conquistati record, prodotto detto che ci mancava que el titolo, che ora invece possiamo festeggiare con merito. L’abbiamo accolto con entusiasmo e senso di appartenenza, che è lo stato di trasmissione della dirigenza e del main sponsor. Abbiamo superato le varie difficoltà, facendo squadra inside e fuori dal campo. Pregate godiamoci di questo momento, ma iniziamo a programmare il futuro, quale parte del superamento di qualsiasi ostacolo strutturale e finanziario».

Dichiarazione del capo allenatore Alessandro Rossi: «E’ stato più semplice del previsto raggiungere questo obiettivo, perché abbiamo creato un gruppo di atleti straordinari e una società che ha sempre sostenuto e filato per andare oltre i nostri limiti. Un inserto componente ha portato a questo risultato, frutto di un importante lavoro di squadra. Abbiamo award degli sforzi e dei sacrifici di tanti anni sia la másima management che gli sponsor. Siamo stati poi travolti da un’onda gialloblù, che rimarrà indelebile nei nostri cuori».

Dichiarazione del capitano Riccardo Rossato: «A differenza della fase precedente, quest’anno si è creato un spogliatoio molto unito, fatto di personae que si no post degli obiettivi personali ben precisi. E’ stata una fortuna trovare uomini che, mossi da queste forti motivazioni, hanno lavorato e tenuto duro alla fine, per raggiunger l’obiettivo più importante».

Dichiarazione del sindaco Cristoforo Salvati: «Abbiamo vissuto una emozione indimenticabile. Mio sono appassionato alla pallacanestro. Sono onorato se partecipi in questo momento, in cui lo sport è il simbolo della comunità, che deve allontanarsi dalle devianze e svilupparsi sui principi sani dello sport. Salerno e provincia non hanno avuto realtà in serie A: Salerno nel calcio, Scafati nel basket. Ora ci metteremo al voro per il PalaMangano, perché dobbiamo premiare il lavoro della squadra e della società, che dovremmo guardare al futuro con ottimismo, sicuri che l’amministrazione se impegnerà ad osare risposte alla società ed alla città, che ritrova , traverso lo sport , dignità e senso di appartenenza».

Dichiarazione del vicepresidente Luigi Di Lallo: «Grazie per tutti i grandi risultati, frutto del lavoro della squadra, in cui si è dato il proprio prezioso contributo. Non è stato facile in una piccola realtà come quella escafatese, ma ce l’abbiamo fatta e sonoorgoglioso aver potuto anche io, per quanto della mia competenza, contribuisce al risultato. Ora però chiedo alle istituzioni, agli imprenditori locali ed ai cittadini di starci vicino, perché ora bisogna lavorare e correre il doppio di prima».

Dichiarazione dell’amministratore Pina Lodovico: «Il mio cuore è molto coinvolto nello sport di Scafatese, questa città di Scafati. Pur non essendo esperta di basket, mi sono appassionata tantissimo, grazie alla passione e all’entusiasmo messo in campo dalla squadra in ogni allenamento e partita. La determinazione, lo spirito della squadra e la voglia di superare le difficoltà, oltre alla natura fisica, sono la chiave del successo. Ora però dobbiamo restare in serie A a testa alta, perché non dobbiamo vanificare gli sforzi fatti. Noi come Givova ci siamo e ci saremo sempre. Ora però godiamoci questo momento e questo traguardo storico, pori custodiremo il futuro».

Dichiarazione del patron Nello Longobardi: «Ringrazio l’azienda Givova e gli amici Giovanni Acanfora e Pina Lodovico, che ci sono stati sempre vicini tra mille difficoltà. Stesso dicasi per il presidente Alessandro Rossano. Ringrazio team e staff, perché hanno ottenuto un risultato straordinario. Abbiamo costruito un gruppo numeroso e Abbiamo confermato di aver trovato uno dei vertici dello staff. La serie A del centro-sud sarà rappresentata da noi, Napoli, Brindisi e Sassari: questo significa che abbiamo fatto qualcosa fuori dal comune e che ci permetterà di portare Armani e Segafredo a Scafati: quindi speranza di avere una comprensione intera per il nostro seguito. Ora abbiamo bisogno che tutti facciano un passo avanti, qualcosa in più in nome del comune senso di appartenanza alla città di Scafati ed ai colori gialloblù. Con lo sport possiamo ripulire l’immagine della città di Scafati, affinché diventi il ​​​​polo sportivo dell’agro nocerino sarnese. Ci affidiamo al nostro sindaco Salvati, siamo nelle sue mani per quanto concerne gli adempimenti strutturali».

Add Comment