Scudetto finale Bologna-Milano: attacco Zanetti, l’Olimpia risponde

Il Presidente della Virtus aveva parlato di “sudditanza psicotica nei confronti dell’Armani”. Comunicato dei milanesi: “Frase offensiva e irresponsabile”

Burrascoso postpartita al termine di gara-5 finale scudetto tra Virtus e Olimpia, vinta dai bolognesi (ma Milano guida la serie 3-2). Massimo Zanetti, presidente delle V nere, ha parlato di “una grande vittoria nonostante gli arbitri” e ha attaccato con forza: “E’ ora di finirla con la psicotica sudditazione nei confronti di Milano e Messina”. Presto arrivò la replica del tecnico dell’Olympia: “Ci sono stati due metri arbitrali diversi – aveva detto Ettore Messina – un giocatore della Virtus è uscito insulting gli arbitri, il nostro è stato sanzionato”.

L’AVVISO

Oggi è arrivato il comunicato dell’Olimpia: “Il prigioniero atto delle dichiarazioni post gara-5 rilasciate dal dottor Zanetti, la Pallacanestro Olimpia Milano se ha detto stupita e indignata per le parole, le insinuazioni ei toni utilizzati dal proprietario della Virtus Bologna. L’ L’Olimpia Milano e il suo titolare sono noti in tutta Europa per correttezza e stile. Purtroppo non è la prima volta che lo fa Dott. Zanetti se abbandona la considerazione libera e offensiva nel confronto del nostro club e dei suoi tesserati. Altre fantasie e informazioni, in questo momento risultano anche irresponsabili como lo fueno state quelle rilasciate da altri membri della società bolognese alla vigilia di una serie che avrebbe dovuto mettere in mostra solo la buona parte del nostro movimento. per sanzionatori nei confronti della Virtus e della sua proprietà. Il tempo stesso raccomanda al proprio pubblico di non rispondere alle provocazioni della sponda avversaria e mostrerò una volta di più quale sia lo stile Olimpia”.

Add Comment