Van Uytvanck avanti tutta al WTA125 su erba a Gaiba. Sara Errani nel quarto quarto di finale. Bronzetti lascia Gaibledon con qualche impianto, fuori anche la Rus (con il programma di domani)

Terza giornata di match al “Veneto Open Internazionali Confindustria Venezia e Rovigo” che se torna al Gaiba Tennis club, un WTA125 la sua erba naturale, dove in questi giorni è tornato di scena a tennis d’altri tempi. Bisogna aver mano per affrontare questi campi dove i rimbalzi sono bassi e irregolari. Ero sorpreso.

Esce di scena la testa di serie numero 3 Lucia Bronzetti battuta da Harmony Tan al terzo set. Dopo una prima frazione di gioco portata in casa dalla Bronzetti (6-4), è venuta a mancare la continuazione nel secondo e terzo set chiusi 6-2 6-4 dalla giocatrice francese. L’azzurra chiude il camino dunque agli ottavi di finale a Gaiba con qualche rammarico.
Altra sorpresa arriva dalla rumena Ana Bogdan che ha eliminato l’olandese Arantxa Rus, prova della serie numero 5, nel due set 6-3 7-5. “Si può dire che il giorno in cui gioco al meglio – ha raccontato Ana – e soprattutt il miglior servizio, diversificando anche il tipo di servizio, slice e spin. Ho voglia di pregare presto per il doppio impegno con Martina (Trevisan – ndr), se vogliamo fare il pieno chi e secondo ci divertiremo un sacco”.

Nello scontro fratricida tutto svizzero vince Ylenia In-Albon su Susan Bandecchi, che con un doppio 6-3 sigilla il match. Giocherà il prossimo match con la belga Alison Van Uytvack che oggi ha eliminato la connazionale Ysaline Bonaventure con il punteggio di 6-2 6-2. Il Van Uytvack, capo della serie numero 1, allarga la superficie e al momento non ci sono problemi nella parte contestata.
Domani nel campo la parte inferiore del tabellone di singolare rimasto orfano di quasi tutte le testi di serie. Ancora in corsa la francese Diane Parry (n.6) e la statuniense Claire Liu, mentre per i colori italiani occhi puntati loro sara errani che ha finito a tempo debito Lucrezia Stefanini.
Continua anche la gara del doppio dove la copia testa di serie numero 1 è costretta a lasciare il passo alle avversarie, infatti per sfortuna alla coscia destra Greet Minnen (e la compagnia Tereza Mihalikova) è costretta a ritirarsi. Nella parte alta del tabellon quindi troviamo già in semifinale Vitalia Diathkenko e Oksana Kalashnilova.
L’australiana Monique Adamczak e Miyu Kato di Giappon hanno battuto il duo italiano composto da Matilde Paoletti e Lisa Pigato 6-3 3-6 10-8. Ora queste due atlete se la vedranno con Anastasia Potapova e Yana Sizikova, testa di serie numero 2, che hanno avuto il meglio su Ysaline Bonaventure e Renata Voracova nel due set 6-4 6-1.
Oggi ha visto e confrontato Tathiana Garbin, capitano della rosa italiana della Billie Jean Cup, che a novembre affronterà la fase finale della manifestazione.
Direttore del Torneo Fabio Morra, Supervisore Roberto Ranieri, Arbitro Massimo Morelli, Capo Arbitro Giuseppe Furer.

Campo centrale – minerale 11:00
(1) Alison Van Uytvanck contro Ylena In-Albon SUI
(6) Diana Perry FRA contro Tatjana Maria Germania
madison brengle Stati Uniti d'America / Claire Liu Stati Uniti d'America contro Ana Bogdan ROU / Martina Trevisana ITA
Caterina Baindl Regno Unito contro sara errani ITA Non cugino 17:30

Tribunale 3 – minerale 12:00
abbronzatura armoniosa FRA contro Ana Bogdan ROU Inizio 11:00
Vitalia Diatchenko Russia / Oksana Kalashnikova GEO contro Lesley Pattinama Kerkhove ned /Arantxa Rus ned

Add Comment