Us Open: evento cambia classifica, causa outsider in testa – ANSA Golf

A causa dell’outsider, Will Zalatoris e Matt Fitzpatrick, erano in testa alla classifica degli Us Open, dopo il terzo disputing turn not il forte vento sul percorso di Brookline (Massachusetts). Lo statunitense n.14 al mondo e il britannico n.18 erano stati tra i pochi ad essere rimasti sotto par in un round davvero complicato che ha visto crollare il leader del venerdì, Collin Morikawa, scivolato al 17/o posto con un imbarazzante +7. Zalatoris una volta ha commesso un solo errore, contro quattro birdie, e ha segnato un balzo di ben 14 posti, mentre Fitzpatrick ha piazzato cinque birdie e ora era in testa con un totale di -4, ancora piuttosto modesto dopo 54 buche in un torneo di esso Soffia. Alle loro spalle, staccato di un colpo, c’è lo spagnolo Jon Rahm, che resta terza. Dietro è un trio composto dal canadese Adam Hadwin, dall’americano Keegan Bradley e dal numero 1 del mondo Scottie Scheffler. Insegue il nordirlandese Rory McIlroy (-1), insieme agli americani Joel Dahmen e Sam Burns. Nick Hardy, decimo, è l’ultimo concorrente ad essere in par (0): Dopo 54, ultimo Morikawa, con Hideki Matusyama, vincitore del Masters 2021, e Dustin Johnson, che è il miglior giocatore del Pga Tour per aver aderito LIV Golf, ma è stato autorizzato a giocare agli US Open.

RIPRODUZIONE PRENOTAZIONE © Copyright ANSA

Add Comment