notizie, foto e storia dell’umanità golfistica

C’è un Open Championship 2022 con una grande pennellata di azzurro quello giocato per il 30esimo ritorno a St. Andrews. Molinari ha chiuso il 15esimo, dando segno di ripresa. Filippo Celli, dilettante romano, fu premiato come miglior dilettante.

Filippo Celli arriva Matteo Manassero

Iniziamo con questo Open Championship 2022 e non lo segneremo fino alla fine della stagione. Filippo Celli ha portato a casa il Medaglia d’argento, riserta al miglior dilettante del torneo. Il Romano di 21 anni ha chiuso al 47esimo posto con 283 colpi (74 67 71 71, -5). Supera l’emozione dell’esordio, visto che venerdì l’azzurro ha marciato a destra verso il riconoscimento e domenica non ha avuto quasi sbagliato nulla, lasciando a debita distanza gli altri dilettanti Aaron Jarvis, 76° (+1), Barclay Brown, 79° (+ 2) e Sam Bairstrow, 81° (+4). Celli è il secondo azzurro, dopato da Matteo Manassero nel 2009, medaglia d’argento nel 1949. Questo bagaglio di conoscenze in passato è stato giocatori del callibro di Tiger Woods (1996), Justin Rose (1998), Rory McIlroy (2007 ) e Matthew Fitzpatrick (2013).

Filippo Celli, con Alberto Binaghi come caddie, per il suo Campionato Open 2022 a partire dal tecnico federale. “Sono felice di aver condiviso questo momento con Alberto, che aveva seguito Manassero nel 2009. Mi ha aiutato molto durante il diciassettesimo con la sua straordinaria esperienza. Not my sono emozionato, ma mi sono detto solo da pas en campo sereno e vedere cosa sarebbe successo. Adesso la Medaglia d’Argento è una realtà. Spero se non altro l’inizio per raggiungere altri traguardi importanti. E per questo grazie la Federgolf”.

Molinari diventa protagonista

L’aria dell’Open Championship 2022 a beneficio di Francesco Molinari. Il torinese con due giri al suo livello è Risalito dal 66° al 15°.

Foto di Ornella Parisi

Prime 36 crop finisce in par, poi sette birdie e spauracchio nel terzo round e cinque birdie e spauracchio nella quarta domenica, con ben dieci colpi strappati al campo. Abbastanza per giustificare qualche rimpianto, ma probabilmente utilisado per dare al vincitore del 2018 la consapevolezza di poter dire ancora molto in questa seconda parte della stagione.

Open Championship 2022 a Cameron Smith

E infine chi la Claret Jug l’ha vinta. L’australiano Cameron Smith ha vinto l’Open Championship 2022 con 268 colpi (67 64 73 64, -20). La gara, disputata per la 150° edizione, si celebra per la 30° prova dell’Old Course (par 72) a St. Andrews, in Scozia. Il 28enne di Brisbane, al suo primo exploit in Major, ha battuto Misura Cameron Young (-19) e Rory McIlroy, (-18).

Cameron Smith, cinque titoli al PGA Tour e dovuto al DP World Tour ha cambiato la classifica del torneo, “strappando” McIlroy. Ho deciso e cinque uccellini dalla fila dal decimo al 14. Il nordirlandese dal canto suo ha segnato due birdie nelle prime dieci buche per poi rimanere a secco. giovane camerone Ci ha provato con un’aquila alla buca 18 (65, -7 con un prior sette birdie e due bogey). L’altro Cameron ha però evitato i playoff con l’ottavo birdie di giornata di 64 (-8) vincente e il miglior punteggio di Domenica.

Per il successore di Cameron Smith ha ricevuto uno stanziamento di 2.500.000 di dollari in un’unica soluzione di 14 milioni di dollari, il più alto nella storia dell’evento.

Hovland se è classificato al quarto posto con 274 (14), agganciato dall’inglese Tommy galleggia. Tra i primi dieci Dustin Johnson, seguito (-13) insieme a Brian Harman, Quindi Bryson DeChambeau, Risalito da la 18ª piazza, Jordan Spieth e Patrick Cantlay, ottavi con 276 (-12).

Add Comment