notizie, foto e storia dell’umanità golfistica

Eric Trump, Brooks Koepka, Donald Trump, Sergio García e il ragazzo dell’ex presidente Kai Trump hanno partecipato alla Pro Am di Miami (Foto di Giorgio VIERA/AFP).

Occhi del golf internazionale puntati sul Trump National Doral di Miami dove si gioca il finale della prima stagione della SuperLega araba. Sul green di casa, Donald Trump ha definito “stupido” un membro del board del PGA Tour. Ed “the Kid” ha annunciato un passo indietro rispetto alla Ryder Cup.

“La SuperLega Araba ha prodotto un lavoro incredibile e chi è arrivato ad altri grandi giocatori. LIV Golf – dal nome dell’ex presidente degli Stati Uniti – ha grandi idee, ha diritti illimitati e ama questo sport. Il PGA Tour ha offerto un’opportunità unica“.

Nel suo campo, il primo nono raccolto di Donald Trump ha giocato insieme al figlio Eric, alla nipote Kai e Brooks Koepka. Si secondi invece con Sergio García. Un bel colpo di scena sulla diga del controllo di posizione sul PGA Tour: “Se ti comporti stupidamente e ti rapporti con LIV Golf è stata gestita maschile”.

Sergio García: non voglio essere un peso

Sempre da Miami arriva l’addio ufficiale di Sergio Garcia l’intera Ryder Cup. Lo Spagnolo, primatista assoluto della gara più bella del golf, ha annunciato il ritorno passo da Roma 2023 e dalle edizioni afollow.

Donald Trump
Donald Trump al Trump National Doral Miami golf club il 27 ottobre 2022 a Miami, in Florida. (Foto di Giorgio VIERA / AFP)

Non voglio essere un peso per nessuno, tanto per la Ryder Cup che è tutto ciò che più grande di tutti noi giocatori”. L’inglese – dato il tempo impegnato sul LIV Golf – nel 2023 perderà la sua iscrizione al DP World Tour ma non uscirà nel 2022 un minimo di quattro eventi previsti per preservare lo status del circuito. Non ci sarà quindi adatto quindi per partecipare alla Ryder Cup dopo averne disputa dieci in portante.

“El Niño”, dopo mesi di polemiche, volò lasciarsi tutto alle spalle. “Preferisco guardare lontano – ha sottolineato Garcia nella sua diatriba e ha aiutato la squadra dell’Europa ad apprendere le grandi possibilità di vincere”.

Notizia tag: Donald Trump, Golf e cronaca, Sergio García, Golf Super League

Add Comment